A- A+
Esteri
Isis, il Califfato avanza in Afghanistan

Complice il progressivo e solo rallentato ritiro delle truppe Nato dall'Afghanistan ed il caos tra i talebani, Isis ha gia' occupato un' ampia fascia di territorio nell'Afghanistan orientale dove punta a creare una nuova provincia (Wilayat) del sedicente 'califfato' al confine con il Pakistan. Secondo il britannico Times sono 1.600 i jiahdisti che hanno giurato fedelta' a Isis e che controllano 4 distretti a sud di Jalalabad, a circa 150 km da Kabul. Decine di migliaia di civili sono fuggiti dalla zona per scampare ai crimini commessi da Isis: come nei territori che controllano in Siria ed Iraq, crocefissioni, decapitazioni ed altre atrocita' sono compiute su base quotidiana nella zona.

Le truppe afghane stanno perdendo circa 500 soldati al mese per frenare l'avanzata di Isis. Il frosso sono ex talebani che hanno perso fiducia nelle loro guide e hanno creduto alla 'dottrina' di puro odio di Abu Bakr al Baghdadi, complice anche la diffusione - con due anni di ritardo - della morte del Mullah Omar e delle lotte per la successione alla guida degli ex studenti coranici. Lotta culminata nei giorni scorsi, con la notizia della presunta morte del neo leader, Mullah Akhtar Mansour, in uno scontro a fuoco con altri comandanti.

Tags:
isiscaliffato
in evidenza
Carolina, la musa del calcio Regina della serie B in tv

Stramare, nuova Diletta

Carolina, la musa del calcio
Regina della serie B in tv

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar

Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.