A- A+
Esteri

Il ministero dell’Interno iracheno ha confermato che il «califfo» dello Stato islamico, Abu Bakr al Baghdadi, è rimasto ferito in un raid aereo americano nei pressi di Mosul, nel quale diversi altri leader dell’Isis sono rimasti uccisi. Lo riferisce l’agenzia irachena Nina.

Le prime ricostruzioni di domenica sul leader ferito - Il Califfo Ibrahim è stato ferito ma è in buone condizioni”. E’ un comunicato del portavoce dello Stato Islamico, Abu Mohammed al-Adnani, che risponde alle indiscrezioni circolate da ieri in più Paesi arabi sui risultati di un blitz aereo degli Stati Uniti nel Nord dell’Iraq. “Posso assicurare ai fedeli ed ai seguaci che il Califfo Ibrahim è ferito ma è in buone condizioni, non è affatto morto e continua a guidarci” afferma il portavoce, smentendo inoltre di essere stato lui stesso ucciso. A dare notizia del comunicato di Isis è la tv I24News. L’attacco aereo Usa è avvenuto ieri nei pressi di Al-Qaim, a Nord di Mosul, ed avrebbe causato decine di morti e feriti. Sono stati colpiti una colonna di mezzi e un edificio dove i leader Isis erano soliti incontrarsi. Al-Qaim si trova sulla strada fra Iraq e Siria più usata da Isis. Ma sulle reali condizioni del Califfo è giallo, con alcune fonti che mettono in discussione anche l’attendibilità della dichiarazione attribuita al portavoce.

Tags:
isis
in evidenza
"Napoli-Kvara pazzeschi. Karius? Ci ho perso una scommessa e..."

Diletta Leotta ad Affari

"Napoli-Kvara pazzeschi. Karius? Ci ho perso una scommessa e..."


in vetrina
CDP Business Matching: al via nuovo network imprese fra Italia e USA

CDP Business Matching: al via nuovo network imprese fra Italia e USA


motori
Mercedes-EQ EQE-SUV 350 4Matic: compagna di viaggio ideale

Mercedes-EQ EQE-SUV 350 4Matic: compagna di viaggio ideale

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.