A- A+
Esteri
Isis, "diffuso il video sulla decapitazione dell'ostaggio giapponese"

L'Isis ha diffuso il video della decapitazione dell'ostaggio giapponese, il reporter Kenji Goto. Lo riferisce Site, il sito di monitoraggio del jihadismo. Ad uccidere l'ostaggio giapponese è di nuovo John il jihadista, secondo le immagini trasmesse da Site. John, rivolto al governo giapponese, dice: "Voi, insieme ai vostri stupidi alleati non avete capito che siamo assetati del vostro sangue". " Abe - continua John rivolgendosi al primo ministro giapponese, mentre brandisce il coltello sopra l'ostaggio inginocchiato ma ancora in vita - data la tua spericolata decisione di partecipare a una guerra che non potete vincere, questo coltello non solo sgozzerà Kenji, ma continuerà la sua opera e causerà carneficine ovunque la vostra gente si troverà. L'incubo per il Giappone è incominciato".

Il governo giapponese ha condannato con "forte indignazione" l'annuncio della decapitazione. "E' stato commesso uno spregevole e inumano gesto terroristico", ha detto subito il capo di gabinetto Yoshihide Suga. Poi ha parlato brevemente con giornalisti, scuro in volto, il premier Shinzo Abe: "Non perdoneremo mai gli assassini di Goto. Lavorereni insieme alla comunità internazionale per portare i responsabili di questo crimine di fronte alla giustizia. Tolleranza zero con il terrorismo".

"Forte condanna" è stata espressa anche dalla Casa Bianca, che sta valutando l'autenticità del video. "Siamo solidali con i nostri alleati", ha affermato una portavoce.

Tags:
isisostaggiogiapponesedecapitazione
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
La nuova Peugeot 308 diventa premium

La nuova Peugeot 308 diventa premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.