A- A+
Esteri
Israele, Netanyahu: "Migranti africani trasferiti anche in Italia"

Migranti: nessun accordo con Italia sul patto Israele-Unhcr

La Farnesina ha precisato che non c'e' alcun accordo con l'Italia nell'ambito del patto bilaterale tra Israele e Unhcr per la ricollocazione, in 5 anni, dei migranti che vanno in Israele dall'Africa e che Israele si e' impegnata a non respingere.

Migranti: accordo Israele-Onu, redistribuiti anche in Italia

Andranno in Germania, Canada e anche in Italia, i migranti africani, richiedenti asilo in israele e che invece di essere espulsi verso Uganda e Ruanda saranno redistribuiti in Occidente. Lo ha detto il premier israeliano, Benjamin Netanyahu, chiarendo in un discorso televisivo al Paese i dettagli dell'accordo raggiunto con l'Alto Commissariato Onu per Rifugiati. Netanyahu ha spiegato che si tratta di "un accordo unico tra l'Alto commissario delle Nazioni Unite e lo Stato di Israele, che prende 16.250 persone, le porta in Paesi sviluppati come il Canada, o la Germania e l'Italia. Questo e' l'impegno che l'Alto Commissario delle Nazioni Unite si e' preso, di organizzare e persino finanziare il piano", ha aggiunto Netanyahu in diretta televisiva.

Migranti: Israele, espulsioni verso Occidente non piu' Africa

Accordo raggiunto tra Israele e l'Alto Commissariato Onu per i Rifugiati: circa 16mila richiedenti asilo, che dovevano essere riportati in Paesi africani, saranno invece redistribuiti in un qualche Paese occidentale, non e' chiaro quale. Lo ha comunicato il governo di Tel Aviv annunciando di aver raggiunto un'intesa "senza precedenti" con l'agenzia Onu. Nella sostanza, "almeno 16.250 migranti saranno reinsediati in nazioni occidentali", si legge in una nota dell'Ufficio del premier, Benjamin Netanyahu, che pero' non specifica in quali Stati. A gennaio era stata annunciata l'attuazione di un programma per espellere i migranti che erano entrati illegalmente nel Paese, dando loro la possibilita' di scegliere se abbandonare volontariamente il territorio o affrontare una detenzione indefinita con eventuale espulsione forzata. Secondo le cifre del ministero dell'Interno, attualmente vivono in Israele 42 mila migranti africani, meta' dei quali bambini, donne o uomini con famiglie. Si tratta principalmente di sudanesi ed eritrei. L'idea iniziale, molto contestata, era quella di trasferirli in Ruanda o Uganda

Tags:
israeleisraele onuonu israeleisraele migrantiisraele onu migranti
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19

Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.