A- A+
Esteri
Joe Biden cancella in un lampo le decisioni dell’Amministrazione Trump

“Vado nell’Ufficio Ovale a firmare decreti per aiutare famiglie e l’America” è stato il primo tweet do Joe Biden un’ora dopo il suo giuramento.

Senza perdere un minuto, cinque ore dopo essere diventato il 46 ° presidente degli Stati Uniti, Biden ha firmato una vera e propria raffica di ordini esecutivi che annullano, la maggior parte, delle misure dell'amministrazione Donald Trump. Primo fra tutti il decreto per lottare contro il Coronavirus.

Nella dozzina di nuovi decreti gli impegni per la lotta al cambiamento climatico, la politica migratoria con un piano che prevede la concessione della cittadinanza a 11 milioni di immigrati clandestini, la garanzia della giustizia e del rispetto razziale e delle minoranze.

L’America torna da subito nell’OMS e nell’Accordo sul clima di Parigi. La nuova Amministrazione Democratica ha sospeso anche il veto all'ingresso negli Stati Uniti dei cittadini di undici paesi musulmani.

Riprende la protezione dei Dreamers nell'ambito del programma DACA con un disegno di legge ambizioso. Se approvato dal Congresso rappresenterà la più grande riforma sull'immigrazione dalla presidenza del repubblicano Ronald Reagan (1981-1989), che legalizzò tre milioni di immigrati senza documenti.

Il piano, US Citizenship Act del 2021, ha l’obiettivo di gestire i confini con responsabilità, proteggendo famiglie e comunità. Inoltre stop immediato alla costruzione del muro con il Messico.

Obiettivo di Biden è, come comunicato dal suo team, “non solo di invertire i gravi danni dell'amministrazione Trump, ma anche di far avanzare il Paese, sia a livello nazionale che internazionale”.

Biden cercherà di organizzare il Governo americano per dare una risposta unificata alla pandemia, con la creazione del Coordinatore per la risposta al Covid-19, una figura che risponderà direttamente al presidente.

Sarà obbligatorio l'uso delle mascherine in tutti gli edifici dell'Amministrazione federale. La risposta al Covid-19 è una risposta prioritaria del mandato del nuovo presidente.

Verranno poi resi disponibili aiuti economici per le famiglie più colpite dalla crisi, compresa la proroga della moratoria sugli sfratti fino a settembre.

Tra i nuovi decreti la revoca del permesso per il gasdotto Keystone XL , approvato da Trump contro le tante proteste ambientalistiche.

E la corazzata americana, finalmente, sta cambiando velocemente rotta e torna a navigare insieme alla flotta del mondo.

 

 

 

 

 

 

Commenti
    Tags:
    trumpbidenamericamessicoimmigrazioneomsaccordo di parigi
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Zinga e "Che GueBarbara" La sinistra riparte da qui?

    Pd, la crisi vissuta con ironia...

    Zinga e "Che GueBarbara"
    La sinistra riparte da qui?

    i più visti
    in vetrina
    Taylor Mega: "Parlami alle spalle se ci riesci". Le foto da sogno

    Taylor Mega: "Parlami alle spalle se ci riesci". Le foto da sogno


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Pirelli presenta il P Zero DHE per la nuova Ferrari 488 GT modificata

    Pirelli presenta il P Zero DHE per la nuova Ferrari 488 GT modificata


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.