A- A+
Esteri

 

Kabul scontri 2

Nei primi sei mesi del 2013 il numero delle vittime civili in Afghanistan ha fatto segnare un incremento complessivo del 23 per cento: lo ha reso noto un rapporto dell'Onu, che aggiunge un dato ancora piu' straziante: cresce il numero di donne e bambini vittime della guerra, con un picco di morti tra i minori che e' arrivato al 30%. Il numero totale dei morti tra i civili e' arrivato a oltre 1300, 2533 quello dei feriti, un bilancio cresciuto rispettivamente del 14 e del 28 per cento. Il sensibile aumento e' dovuto sia all'intensificarsi degli attacchi da parte dei Talebani sia al moltiplicarsi degli scontri armati tra guerriglia e forze regolari afghane. Si tratta di un'inversione di tendenza rispetto al 2012, che aveva invece registrato un declino, e di un ritorno ai livelli del 2012: tanto piu' preoccupante in vista dell'approssimarsi della scadenza per il ritiro definitivo delle truppe sotto comando Nato dal Paese centro-asiatico dopo dodici anni di conflitto, previsto per la fine dell'anno prossimo.

Il 74 per cento delle vittime sono state provocate dai ribelli, il 9 per cento dai governativi, il 12 per cento dai combattimenti di terra tra le due parti; il restante 4-5 per cento delle perdite tra i civili hanno infine origini differenti, per lo piu' l'esplosione accidentale di residuati bellici. La causa di morte o di ferimento piu' frequente rimangono gli ordigni rudimentali piazzati dagli insorti in punti-chiave; i talebani comunque hanno liquidato il rapporto come propaganda, "costruita su richiesta degli americani".

Tags:
kabulstragevittime
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Citroen lancia OLI [all-ë]:più di una concept car

Citroen lancia OLI [all-ë]:più di una concept car

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.