A- A+
Esteri

 

Kabul scontri 2

Nei primi sei mesi del 2013 il numero delle vittime civili in Afghanistan ha fatto segnare un incremento complessivo del 23 per cento: lo ha reso noto un rapporto dell'Onu, che aggiunge un dato ancora piu' straziante: cresce il numero di donne e bambini vittime della guerra, con un picco di morti tra i minori che e' arrivato al 30%. Il numero totale dei morti tra i civili e' arrivato a oltre 1300, 2533 quello dei feriti, un bilancio cresciuto rispettivamente del 14 e del 28 per cento. Il sensibile aumento e' dovuto sia all'intensificarsi degli attacchi da parte dei Talebani sia al moltiplicarsi degli scontri armati tra guerriglia e forze regolari afghane. Si tratta di un'inversione di tendenza rispetto al 2012, che aveva invece registrato un declino, e di un ritorno ai livelli del 2012: tanto piu' preoccupante in vista dell'approssimarsi della scadenza per il ritiro definitivo delle truppe sotto comando Nato dal Paese centro-asiatico dopo dodici anni di conflitto, previsto per la fine dell'anno prossimo.

Il 74 per cento delle vittime sono state provocate dai ribelli, il 9 per cento dai governativi, il 12 per cento dai combattimenti di terra tra le due parti; il restante 4-5 per cento delle perdite tra i civili hanno infine origini differenti, per lo piu' l'esplosione accidentale di residuati bellici. La causa di morte o di ferimento piu' frequente rimangono gli ordigni rudimentali piazzati dagli insorti in punti-chiave; i talebani comunque hanno liquidato il rapporto come propaganda, "costruita su richiesta degli americani".

Tags:
kabulstragevittime
in evidenza
Jo Squillo in burqa per le donne La protesta scade nel ridicolo

GF VIP 2021

Jo Squillo in burqa per le donne
La protesta scade nel ridicolo

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.