A- A+
Esteri
Le condanne ai Khmer Rossi, ergastolo

Due importanti esponenti dell’ex regime cambogiano dei Khmer Rossi, membri del Partito Comunista di Kampuchea rimasto al potere in Cambogia dal 1975 al 1979, sono stati condannati all’ergastolo perché ritenuti colpevoli di crimini contro l’umanità: si tratta di Khieu Samphan, 83 anni e capo di stato di quel regime, e Nuon Chea, 88 anni e allora capo ideologo del partito, che devono ancora affrontare un altro processo per genocidio.

Il regime dei Khmer Rossi, guidato da Pol Pot, fu responsabile dell’uccisione di circa un quarto della popolazione cambogiana in quegli anni, a causa di malnutrizione, assenza di strutture mediche, eccesso di carichi di lavoro ed esecuzioni di massa.

 

Tags:
khmer rossiergastoloregimepol pot
in evidenza
Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

Disastro Juventus

Peggior partenza dal 1961-62
Col Milan Allegri sbaglia i cambi

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.