A- A+
Esteri
Sabah IV Al Ahmad Al Jaber

Una blogger e' stata condannata a 11 anni di carcere in Kuwait, per aver scritto una serie di tweet contro l'emiro, Sheikh Sabah. Huda al-Ajmi diventa cosi' la prima donna detenuta per l'utilizzo di Twitter contro i regnanti. E' stata condannata per tre reati: insulti all'emiro, appelli per il rovesciamento dell'attuale regime e uso improprio del telefono cellulare.

E' stato Mohammad al-Humaidi, direttore del Centro kuwaitiano per i diritti umani, a confermare la condanna, la piu' dura inflitta contro un attivista online da quando a ottobre scorso l'emirato diede il via a un'ondata di arresti che condusse numerosi tweeters in galera. Tra questi il giovane blogger Rashed al-Enezi, in prigione da gennaio per scontare una condanna a venti mesi.

Ma i regnanti non hanno dimenticato i canali tradizionali attraverso i quali l'opposizione si fa sentire, e per questo l'ex parlamentare Mussallam al-Barrak si torva in carcere, dove trascorrera' cinque anni della sua vita per aver arringato la folla in un pubblico comizio ritenuto offensivo per l'emiro.

 

Tags:
kuwaittweetblogger
in evidenza
"Miss Wimbledon" Rybakina vs la tigre Aryna Sabalenka: è un Australian trhilling!

Camila Giorgi, minigonna vertiginosa... Che foto!

"Miss Wimbledon" Rybakina vs la tigre Aryna Sabalenka: è un Australian trhilling!


in vetrina
Eni: presentati i risultati del Navigatore ESG di Open-es

Eni: presentati i risultati del Navigatore ESG di Open-es


motori
Nissan, inaugurato il nuovo magazzino ricambi in Italia

Nissan, inaugurato il nuovo magazzino ricambi in Italia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.