A- A+
Esteri
Libia: commando armato assalta la casa del vicepremier governo Serraj

E' stata assalita nella notte a Tripoli da un gruppo di uomini armati la casa di Ahmed Maitiq, vicepresidente del Consiglio presidenziale libico designato dall'Onu, uno dei cinque vicepremier del cosiddetto governo di unione nazionale. Secondo fonti della sicurezza, sono morte almeno di due guardie del corpo e altre tre sono state ferite.

Altre tre guardie sono state sequestrate durante l'attacco, avvenuto nella notte nel quartiere di al Andalus, vicino la base navale di Bu Sida, in cui si e' insediato il governo nominato dal Consiglio presidenziale. Il vicepresidente al momento dell'incursione non si trovava nella casa. Dopo l'assalto, che e' stato attribuito alla Brigata Rivoluzionaria di Tripoli, una milizia diretta da uno dei 'signori della guerra' libici, Haytem Tajouri, tank e veicoli blindati hanno circondato la zona, in cui si concentrano la maggior parte degli edifici sedi delle ambasciate e anche le case dei membri del Consiglio.

Tags:
libia: commando armatoserraj
in evidenza
Wanda Nara-Icardi di nuovo insieme... in un reality

"Ci sarà anche Maxi Lopez"

Wanda Nara-Icardi di nuovo insieme... in un reality


in vetrina
Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra

Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra


motori
Ford svela i prezzi della nuova generazione del Ranger

Ford svela i prezzi della nuova generazione del Ranger

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.