A- A+
Esteri
Libia, governo Tobruk: avviate le indagini sugli italiani rapiti
Libia, irritazione della Casa Bianca per la frenata di Renzi

Il governo libico di Tobruk, guidato dal premier Abdullah al Thani, ha annunciato di aver avviato delle indagini per arrivare alle liberazione dei quattro italiani rapiti l'altro ieri a Sebrata, in Libia, mentre dalla Tunisia rientravano nell'impianto gasiero di Mellitah. In una nota diffusa alla stampa libica, il governo di al Thani spiega: "Abbiamo iniziato le operazioni di ricerca e indagine sul caso dei quattro italiani e non rinunceremo a ogni sforzo per proteggere la loro integrita' essendo loro impiegati dell'Ente petrolifero nazionale libico".

Per il governo di Tobruk "questo episodio e' indicativo sullo stato della sicurezza nel paese che e' sempre piu' pericoloso, in particolare nella aree occidentali del paese controllate dalle milizie illegali". Per questo ha chiesto alla comunita' internazionale di abolire l'embargo sulla vendita di armi all'esercito e agli stranieri di non viaggiare nelle aree del paese in mano alle milizie.

Tags:
libiarapiti
in evidenza
Excel, scoppia la polemica social "E' più importante della storia"

Il dibattito sulla scuola

Excel, scoppia la polemica social
"E' più importante della storia"

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Inaugurate Casa 500 e La Pista 500, il manifesto “green” di FIAT

Inaugurate Casa 500 e La Pista 500, il manifesto “green” di FIAT


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.