A- A+
Esteri

Il ministro della Difesa francese, Jean Yves Le Drian, ha lanciato l'allarme sulla situazione in Libia e il rischio che i gruppi jihadisti ne assumano il controllo e ha fatto notare che, per quanto la Francia puo' intervenire militarmente "non puo' agire da sola in questa operazione".

Le Drian, intervistato dall'emittente Europe 1, ha sottolineato che i gruppi jihadisti stanno assumendo "un ruolo importante" a Tripoli, Bengasi e nel sud del Paese, che si e' trasformato in "una sorta di piattaforma" nella quale si riforniscono di armi e si organizzano. "La Libia e' la mia preoccupazione fondamentale", ha aggiunto, perche' e' "un Paese completamente destrutturato" ed e' contemporaneamente "la porta dell'Europa, la porta dell'Africa". Le Drian ha ipotizzato che il dispositivo militare che la Francia ha dispiegato nel Sahel per far fronte all'estremismo jihadista in Mali, potrebbe salire verso il nord, fino alla frontiera libica, in stretto contatto con gli algerini, "che sono grandi attori in questa regione e che hanno anch'essi interesse" a fermare l'offensiva jihadista.

Tags:
libiafrancia
in evidenza
Dal football americano a Playboy, Sara Blake star bollente. FOTO

E su OnlyFans...

Dal football americano a Playboy, Sara Blake star bollente. FOTO


in vetrina
Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra

Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra


motori
Citroën Ami – 100% ëlectric èprotagonista di “RispettAMI"

Citroën Ami – 100% ëlectric èprotagonista di “RispettAMI"

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.