A- A+
Esteri
Libia: ucciso leader Isis, era figlio collaboratore di Gheddafi

E' morto in combattimento nella periferia di Sirte uno dei capi delle milizie libiche dello Stato islamico: Mohammed Omar Ashkal, nome di battaglia di Abu Salam al Sharifi, figlio dell'ex coordinatore dei Comitati rivoluzionari di Sirte. Il padre era un esponente di spicco del regime di Muhammar Gheddafi e considerato suo stretto collaboratore.

Secondo fonti locali citate dal sito informativo libico "al Wasat", al Sharifi e' morto negli scontri avvenuti ieri nella zona di al Bakharia, ad ovest di Sirte, dove e' in corso l'avanzata delle milizie di Misurata che fanno capo all'operazione dal nome in codice "Edificio stabile". Con lui sono morti altri esponenti dello Stato islamico come Mohammed al Shawi ed altri tunisini e egiziani. Ieri un comunicato dell'operazione "Costruzione solida", pubblicato sul social network Facebook dalle milizie di Misurata, aveva riferito dell'uccisione di Khalid Aslhaib, uno dei piu' pericolosi terroristi attualmente presenti in Libia, considerato il coordinatore dell'Isis in Africa del nord e mente degli attentati al Museo del Bardo di Tunisi.

L'uomo era stato nominato direttamente dal leader dell'Is, Abu Bakr al Baghdadi, come coordinatore delle attivita' militari del gruppo in Africa settentrionale.

Tags:
isis leader uccisoisis libiaisis gheddafi
in evidenza
Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

Disastro Juventus

Peggior partenza dal 1961-62
Col Milan Allegri sbaglia i cambi

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.