A- A+
Esteri

Restano gravi ma stazionarie le condizioni di salute di Nelson Mandela, ricoverato da 19 giorni nel Medi-Clinic Heart Center di Pretoria per una grave infezione polmonare. Secondo 'The Citizen', un giornale locale di Pretoria, il 94enne ex presidente del Sudafrica non riuscirebbe a respirare autonomamente, ma sarebbe attaccato a un respiratore automatico, non aprirebbe gli occhi da giorni e sarebbe sottoposto a dialisi. Il presidente sudafricano Zuma ha dichiarato che non c'e' stato nessun miglioramento nello stato di salute di Madiba, ma che "i dottori continuano a fare del loro meglio per assicurargli sollievo e sostegno".

Intanto la famiglia di Mandela, insieme ai capi della famiglia reale degli Abethembu, che guida la sua tribu', si era radunata nella sua casa colonica a Qunu, nella provincia del Capo Orientale, per affrontare "questioni delicate che riguardano la salute di Madiba". All'incontro erano presenti anche il ministro per i Servizi Pubblici, Lindiwe Sisulu. Nella notte 'gli anziani' del clan Mandela, avevano visitato la tomba di famiglia a Qunu, per chiedere scusa agli antenati per aver spostato nel 2011 alcune bare da li', attribuendo la sofferenza e l'agonia di Madiba, al 'risentimento degli antenati', per i corpi dei parenti esumati e spostati a Mevzo, citta', natale di Nelson Mandela.

Fuori dall'ospedale continuano le manifestazioni di solidarieta' dei sudafricani, uniti in un cordone simbolico con il loro leader, che lasciano centinaia biglietti, peluche, mazzi di fiori, pensieri indirizzati a Nelson Mandela, per molti di loro "uno di famiglia, un fratello un amico". "Per me e' come Gesu', ha una bonta' assoluta. Mandela non si e' mai vendicato di quelli che lo hanno perseguitato, ma lui invece ha voluto perdonarli", ha dichiarato un passante, dopo aver lasciato omaggi di fronte all'ospedale di Pretoria, dove Mandela e' sottoposto a trattamento. "Per i sudafricani e gli africani in generale, questo e' un momento molto duro, quell'uomo era un'icona per noi", ha aggiunto un altro uomo.

Tags:
mandela
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Nuova C3 sostiene la strategia di espansione internazionale di Citroën

Nuova C3 sostiene la strategia di espansione internazionale di Citroën


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.