A- A+
Esteri

Nelson Mandela, ricoverato d'urgenza mercoledi' notte per una ricaduta dell'infezione polmonare che lo aveva colpito in dicembre, resta in ospedale, probabilmente quello militare di Pretoria. Giovedi' l'ufficio del presidente sudafricano, Jacob Zuma, aveva fatto sapere che il 94enne paziente "sta rispondendo positivamente alle cure". Alla sua eta' e con tutte le tribolazioni che ha dovuto affrontare, l'eroe della lotta al regime dell'apartheid comincia ad accusare un logorio non solo fisico, con problemi di memoria, anche se si tiene sempre al corrente dell'attualita' politica e segue le cronache. A rivelarlo e' George Bizos, suo intimo amico ed ex avvocato, un veterano della promozione dei diritti umani che difese Mandela durante il processo per alto tradimento costatogli nel 1964 la condanna all'ergastolo.

"Malauguratamente", ha spiegato Bizos, "ogni tanto 'Madiba' dimentica che uno o due dei vecchi compagni sono venuti a mancare e, quando gli si comunica che non sono piu' tra noi, gli compare in viso un'espressione perplessa". Bizos ha citato il caso di Walter Sisulu, primo mentore di Mandela e suo compagno di battaglie fin dalla gioventu': e' morto dieci anni fa, ma Mandela non se lo ricordava e percio' ha chiesto di lui. Il fenomeno si spiega proprio con il cattivo funzionamento dei polmoni, gia' di per se' reso arduo dall'avanzare della vecchiaia e acuito dalla tubercolosi contratta in carcere dall'ex presidente del Sudafrica: il ridotto afflusso di ossigeno al cervello che ne consegue spiega i saltuari 'black-out' mnemonici. Non a caso, nell'invitare il Paese a "non farsi prendere dal panico", e "il popolo e il mondo intero" a "pregare per 'Madiba' e per la sua famiglia", Zuma ha voluto ricordare un adagio in lingua zulu: "Quando muore qualcuno che e' molto anziano, si dice che se n'e' andato a casa. Penso", ha sottolineato, "che sia su cose del genere che si deve meditare in questo momento".

Tags:
mandelaricoverato
in evidenza
La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

Guarda la gallery

La confessione di Francesca Neri
"Sono una traditrice seriale"

i più visti
in vetrina
Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa


casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.