A- A+
Esteri
Germania, isolato l'ufficio di Angela Merkel per un pacco sospetto


L'ufficio della cancelliera tedesca Angela Merkel è stato isolato per un pacco sospetto per un paio di ore questa mattina, ma alla fine l'allarme è rientrato. "Nel plico non c'era nulla di pericoloso", ha fatto sapere la polizia. Secondo quanto riferito dalla Bild, Merkel è rimasta nell'edificio nel corso della mattinata. Nonostante l'allerta, il consiglio dei ministri in corso nella sede della cancelleria è andato avanti.

Tutti gli ingressi del palazzo, che erano stati parzialmente chiusi, sono stati riaperti poco dopo che gli artificieri, intervenuti per analizzare il pacco che era stato ritenuto sospetto durante il controllo con i cani addestrati a rilevare la presenza di esplosivi.

"Erano le otto di mattina quando, durante un controllo di routine abbiamo trovato qualche cosa di sospetto", aveva detto poco dopo le 9 del mattino un portavoce della polizia. Le tv locali hanno diffuso le immagini di quattro casse postali gialle circondate dalla neve all'esterno degli ingressi dell'edificio, circondato dalla polizia.

Nel 2010 un pacco, proveniente dalla Grecia, fu trovato nella Cancelleria e diretto alla Merkel.

Tags:
merkel
in evidenza
"Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

Spettacoli

"Governo ma non troppo..."
Crozza imita Speranza. VIDEO

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
La nuova Peugeot 308 diventa premium

La nuova Peugeot 308 diventa premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.