A- A+
Esteri

Dopo mesi di lavori e voci sulla possibile rimozione del corpo imbalsamato del padre della Rivoluzione d'ottobre, riaprira' il 15 maggio il mausoleo di Lenin sulla piazza Rossa di Mosca. Lo scrive oggi il quotidiano ufficiale Rossiskaja Gazeta, spiegando che i lavori di restauro del celebre monumento, patrimonio Unesco, si sono imposti l'anno scorso a causa di problemi alle fondamenta. - Quando a dicembre un ampio tendone bianco aveva ricoperto il mausoleo - oggetto di veri e propri pellegrinaggi durante l'Unione sovietica - in molti avevano pensato che dietro generici lavori di restauro, si celasse in realta' l'intento di spostare in un altro luogo il corpo imbalsamato di Lenin, da tempo al centro di polemiche sulla sua possibile sepoltura. Secondo il quotidiano russo, la celebre salma questi mesi non ha subito alcun particolare lavoro di manutenzione e alla riapertura del mausoleo i visitatori la troveranno come al solito al suo interno.

Tags:
leninmoscamausoleo
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
La nuova Peugeot 308 diventa premium

La nuova Peugeot 308 diventa premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.