A- A+
Esteri

 

irlanda macelleria


L'immagine che appare sopra, di una fiorente macelleria nella cittadina nord-irlandese di Belcoo, è un falso di Stato. In preparazione del vertice G8 che si svolgerà il mese prossimo nell'Irlanda del Nord, l'amminstrazione inglese sta tappezzando le vetrine vuote dei molti punti vendita della zona, falliti per la crisi, con delle vetrofanie che li fanno apparire ancora in attività. La bottega raffigurata è chiusa da oltre un anno e i prodotti stipati nelle sue vetrine - come anche la porta aperta sull'interno accogliente - non sono che degli adesivi frettolosamente attaccati all'esterno. Nelle vicinanze, una farmacia abbandonata è stata trasformata in una falsa cartolibreria, sempre attraverso l'applicazione di vetrofanie.

A Maguiresbridge, non lontana da Belcoo, un finto bar è stato impiantato in (su, nei fatti) un'altro immobile abbandonato. Secondo la stampa irlandese, in tutto un centinaio di proprietà sfitte nei pressi del sito degli incontri G8, a Lough Erne, nella Contea di Fermanagh, avrebbe subito il trattamento di "bellezza economica". I villaggi Potëmkin - quelli di cui parla la storia - prendono il nome dal Principe Grigorij Aleksandrovic Potëmkin. Il nobile russo li avrebbe fatti costruire lungo le rive del fiume Dnepr, nei territori da lui amministrati, per impressionare l'Imperatrice Caterina II durante un viaggio in Crimea nel 1787. I paesini di cartapesta, completi di attori che si atteggiavano a "villici" soddisfatti e felici, sarebbero stati montati velocemente in vista dell'arrivo della Zarina e poi smontati appena fosse passata oltre per essere riutilizzati più in là lungo l'itinerario imperiale. Nel caso del Principe Potëmkin, l'episodio è probabilmente un falso storico, inventato di sana pianta dai suoi detrattori. La mossa inglese, intesa evidentemente a trarre in inganno personaggi come Barack Obama, Angela Merkel e François Hollande, è invece pura e documentata verità.

Tags:
irlandaulsternegozi
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19

Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.