A- A+
Esteri
Nigeria, studentesse in mano ai terroristi: la testimonianza

Proprio mentre il presidente nigeriano, Goodluck Jonathan, annuncia di aver chiesto aiuto a Barack Obama per la liberazione delle 233 studentesse rapite il 15 aprile dal gruppo islamista Boko Haram, un quotidiano nigeriano ha pubblicato un'intervista con due ragazze riuscite a fuggire agli islamisti.

Le due liceali hanno anche descritto come furono catturate: "Sono entrati nella nostra scuola e ci hanno fatto credere che erano soldati", hanno raccontato Amina Sawok e Thabita Walse, al The Punch. "Indossavano divise militari: quando abbiamo scoperto la verita' era troppo tardi e non abbiamo potuto fare molto. Gridavano, erano maleducati. Ecco perche' abbiamo capito che erano ribelli. Poi hanno cominciato a sparare e hanno appiccato il fuoco alla scuola. Hanno anche sparato alle guardie armate di protezione della scuola". Le due studentesse hanno raccontato anche la fuga dal camion che le trasportava: "Il nostro veicolo aveva un problema e si e' dovuto fermare. Ne abbiamo approfittato per cominciare a correre e ci siamo nascoste nei cespugli. Ora sto bene, sono forte fisicamente. Ma non posso gioire perche' le mie amiche e compagne di classe sono ancora in mano ai terroristi".

Tags:
nigeriastudentesse
in evidenza
Rossella Fiamingo, regina della scherma e star social

Le foto da urlo della fidanzata di Greg Paltrinieri

Rossella Fiamingo, regina della scherma e star social


in vetrina
Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile

Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile


motori
DS Automobiles svela la nuova DS3

DS Automobiles svela la nuova DS3

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.