A- A+
Esteri

L'amministrazione Obama avrebbe iniziato a discutere con alcuni funzionari dello Yemen per aprire una prigione nel Paese e spostarvi decine di cittadini yemeniti detenuti a Guantanamo e in Afghanistan. La mossa rappresenterebbe una svolta per arrivare alla chiusura del carcere di massima sicurezza di Cuba che sin dall'inizio era stato uno dei punti principali della promessa politica di Barack Obama.

Metà dei 164 prigionieri del penitenziario aperto dopo gli attacchi terroristici dell'11 settembre 2011 sono infatti cittadini yemeniti. "Potrebbe essere una svolta molto importante ma se non sarà fatta nel modo giusto, i rischi potrebbero essere molto alti", ha detto un funzionario americano che ha parlato in condizioni di anonimato, visto che il programma è segreto. Il nuovo penitenziario sorgerebbe a pochi chilometri da San'a', capitale del Paese della penisola araba.

Tuttavia restano ancora tanti interrogativi: da una parte i finanziamenti che devono ancora essere trovati. In secondo luogo le due amministrazioni devono ancora decidere le funzioni della prigione: potrebbe essere penitenziario comune oppure un centro detentivo in cui arrivano prigionieri dopo anni di isolamento per essere reinseriti nella società.
 

Tags:
obamayemen
in evidenza
Nicole Minetti su Instagram Profilo vietato agli under 18

Le foto valgono più delle parole...

Nicole Minetti su Instagram
Profilo vietato agli under 18

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia

Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.