A- A+
Esteri
Primo no del Senato Usa al piano per rimpiazzare l'Obamacare

Il presidente Donald Trump ha incassato ieri il via libera del Senato al dibattito per la riforma della Sanita', per un solo voto, quello del vice presidente Mike Pence. Qualche ora piu' tardi e' comunque arrivata la prima bocciatura del Senato ad una proposta per abrogare e sostituire l'Obamacare. Nove repubblicani si sono uniti ai democratici nel respingere il provvedimento. Nonostante lo scetticismo di molti esponenti del Grand Old Party (Gop) sullo smantellamento dell'Obamacare, Trump ha definito l'okay al dibattito "un grande passo" per liberarsi della riforma "disastro" firmata dall'ex presidente Barack Obama. Nel suo stoico ritorno ieri in Senato per esprimere il suo voto sulla Sanita, lo stesso repubblicano John McCain, al quale e' stato diagnosticato un grave tumore al cervello, si e' dichiarato favorevole al dibattito ma non alla piano di riforma presentato dai repubblicani.

L'ex candidato repubblicano alla presidenza contro Barack Obama nel 2008 e' stato accolto con una standing ovation al suo arrivo in Senato dall'Arizona dove dovra' sottoporsi alle terapie per il cancro. Nonostante il suo appello alla cooperazione con l'opposizione democratica, McCain ha definito un errore "ingoiare i dubbi e forzare" la riforma. "Non penso che alla fine funzionerebbe - ha avvertito - e non dovrebbe funzionare". Tra le opzioni al vaglio dei legislatori, quella di un'abrogazione "scremata" dell'Obamacare, ovvero cancellandone solo alcune parti, ma non e' chiaro quale sia il sostegno di cui goda questa proposta. Secondo il Congressional Budget Office, la commissione congressuale bipartisan sul Budget, se l'Obamacare venisse cancellata, 32 milioni di americani in piu' resterebbero senza assicurazione entro il 2026. I repubblicani, soprattutto dell'ala moderata, temono in particolare l'impatto sui finanziamenti a Medicaid, il piano di copertura sanitaria per i meno abbienti e i disabili, fortemente ridimensionati nell'ultimo disegno di legge Gop gia' bocciato. Contro la cancellazione dell'Obamacare si sono mobilitate associazioni, attivisti e societa' civile. Perfino 7.000 suore cattoliche che lunedi' hanno scritto al leader di maggioranza in Senato, Mitch McConnell, dicendo che il loro piano di riforma sanitaria sarebbe la "legislazione piu' dannosa per le famiglie americane della loro esistenza".

Tags:
obamacare senato usa
in evidenza
Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

Disastro Juventus

Peggior partenza dal 1961-62
Col Milan Allegri sbaglia i cambi

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.