A- A+
Esteri

La Corte Suprema della Repubblica autonoma russa della Mordovia ha confermato la detenzione di Nadia Tolokonnikova, una delle attiviste del collettivo punk-femminista Pussy Riot, respingendone il ricorso contro il diniego della liberta' condizionale deciso lo scorso aprile in primo grado: lo hanno reso noto fonti del movimento artistico 'Voina', strettamente legato alle stesse Pussy Riot, che ha seguito l'udienza su Twitter.

Pussy Riot by Igor MukhinPussy Riot - foto di Igor MukhinGuarda la gallery

La precedente pronuncia aveva accolto il parere negativo delle autorita' carcerarie, secondo le quali il rilascio della militante sarebbe stato prematuro, considerate le sanzioni disciplinari gia' inflitte alla ragazza, e visto che non vi era stato da parte sua alcun segno di pentimento. Nadia sta scontando una condanna a due anni di colonia penale per 'teppismo motivato da odio religioso', a causa della dissacrante performance anti Vladimir Putin da lei inscenata nel febbraio 2012, insieme alle compagne, nella cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca.

Tags:
pussy riot
in evidenza
Gregoraci lascia la casa di Briatore Racconto in lacrime sui social

Costume

Gregoraci lascia la casa di Briatore
Racconto in lacrime sui social

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida

Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.