A- A+
Esteri

Thailandia sempre piu' nel caos per l'escalation della rivolta contro il governo che da sabato sera ha causato cinque morti e piu' di 50 feriti. I manifestanti hanno sferrato una nuova offensiva per il "golpe del popolo", assaltando uffici governativi e occupando la sede di una tv pubblica, Thai Pbs. Il premier Yingluck Shinawatra e' stata trasferita dalla polizia in un luogo segreto dopo che i rivoltosi hanno assaltato il circolo sportivo in cui era giunta per rilasciare alcune interviste.

La rivolta iniziata il 31 ottobre e' promossa da gruppi nazionalisti e monarchici, appoggiati dalla classe medio-alta di Bangkok, e da attivisti del sud, feudo del Partito democratico che e' la prima forza d'opposizione. Nel mirino c'e' il governo di Yingluck, uscito dalle elezioni vinte dal partito Puea Thai del luglio 2011 e appoggiato dalle classi medio-basse soprattutto nel nord-est rurale, ma che per i suoi detrattori continua ad essere guidato dal fratello Thaksin, il magnate ed ex premier deposto dai militari nel 2006, autoesiliatosi all'estero poco prima di una condanna per corruzione. I cinque morti si sono registrati in una battaglia con coltelli e pistole tra sostenitori e oppositori del governo nell'area di Ramkhamhaeng e in altri scontri scoppiati successivamente in un'universita'. Al mattino almeno 30.000 manifestanti si sono radunati in otto zone diverse dopo che i leader della rivolta avevano invitato ad attaccare 10 uffici governativi, le sedi di sei emittenti tv, il quartier generale della polizia e gli uffici del primo ministro. In almeno tre casi, la polizia ha usato i gas lacrimogeni contro la folla che lanciava pietre, bottiglie di plastica e altri oggetti. La sede della tv Thai Pbs e' stata occupata da 250 manifestanti che hanno imposto all'emittente di condividere il segnale per le trasmissioni con Blue Sky, tv controllata dal Partito democratico all'opposizione.

Tags:
bankokthailandiarivolte
in evidenza
La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

Guarda la gallery

La confessione di Francesca Neri
"Sono una traditrice seriale"

i più visti
in vetrina
Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa


casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.