A- A+
Esteri
Russia, imprenditori contro le sanzioni: "5 miliardi gettati in fumo"

Russia e Crimea - due grandi opportunità per le nostre imprese. Se ne è parlato a Milano nel corso dell'evento organizzato dall'Associazione culturale Lombardia-Russia, che ha visto la partecipazione di numerosi esponenti politici e imprenditori con il fine di incrementare i rapporti commerciali tra l'Italia e la Crimea. All'evento c'erano tra gli altri Gianluca Savoini, portavoce di Matteo Salvini e presidente dell'Associazione Lombardia-Russia, lo stesso Matteo Salvini, segretario federale della Lega Nord, Claudio D'Amico, coordinatore Progetto Imprese, Paolo Grimoldi, fondatore gruppo interparlamentare Amici di Putin - Lega Nord, Elena Abramova, vice ministro per lo Sviluppo della Crimea (Federazione Russa), Nikolay Koryazhkin, ministro per lo Sviluppo Economico (Repubblica di Crimea) e  Vadim Tretyakov, segretario particolare del ministro per lo Sviluppo della Crimea (Federazione Russa).

 



E' stato Matteo Salvini ad aprire stamane il convegno su 'Russia e Crimea: due grandi opportunità  per le imprese italiane' "In un momento così delicato le democrazie devono collaborare contro il terrorismo. Noi siamo a totale disposizione. Sono stato in Crimea, che purtroppo i media italiani dicono essere in stato di guerra, ma dove la gente lavora e vuole ripartire. Spero che le nostre imprese possano essere utili in campo agricolo, turistico e per la valorizzazione dei beni culturali, magari anche con un gemellaggio Lombardia-Crimea", ha auspicato il segretario federale della Lega Nord. "Noi in Italia siamo politicamente scorretti, ho fatto quattro viaggi in Russia e sono stato accusato di aver parlato con il dittatore, con l'invasore, ma Putin è un leader con le idee chiare per una società ordinata, pulita e armoniosa", ha aggiunto. "Ribadisco che se mi proponessero un cambio fra Renzi e Putin domani mattina accetterei al volo". Il capo del Carroccio ha poi nuovamente stigmatizzato la decisione di imporre sanzioni alla Russia, definendola una "scelta idiota, masochista, autolesionista, fatta non in Italia, ma avallata dal burattino Renzi".

Tags:
russiacrimeasalvinisanzionimiliardiimprenditori
in evidenza
Iodio, non solo nell'aria di mare Come alimentarsi correttamente

La ricerca sfata i luoghi comuni

Iodio, non solo nell'aria di mare
Come alimentarsi correttamente

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”

Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.