A- A+
Esteri
Russia, per la Ue è sempre un nemico: sanzioni prorogate

Il Consiglio ha prorogato formalmente fino al 31 luglio del 2020 le sanzioni economiche nei confronti della Russia, dovute alla mancata attuazione degli accordi di Minsk, che miravano a porre fine al conflitto nell'Ucraina Orientale. Si tratta della formalizzazione della decisione politica presa all'unanimità dal Consiglio Europeo la settimana scorsa.

Le misure riguardano i settori finanziario, dell'energia e della difesa, come pure i prodotti che possono essere usati sia a scopi civili che militari. Sono state decise inizialmente il 31 luglio 2014, per essere poi rafforzate nel settembre dello stesso anno; dal 2015 sono legate all'attuazione completa degli accordi di Minsk e da allora vengono rinnovate di sei mesi in sei mesi.

Loading...
Commenti
    Tags:
    russiauesanzioni
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Tarraco e-HYBRID è il terzo modello elettrificato di Seat

    Tarraco e-HYBRID è il terzo modello elettrificato di Seat


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.