A- A+
Esteri

 La giustizia russa ha rimesso in libertà vigilata l'oppositore Alexei Navalny fino alla sentenza d'appello sulla sua condanna a cinque anni di carcere. "La richiesta della procura va accolta" ha dichiarato il giudice del tribunale di Kirov, dove ieri l'avvocato e blogger anti-Putin è stato condannato per appropriazione indebita ed è stato arrestato in aula su ordine della corte.

"Per la verità sono un po' imbarazzato perché prima di me è capitato solo a magistrati coinvolti in vicende di bische illegali di essere rilasciati su richiesta del procura" ha commentato in modo tagliente Navalny. "Quel che accade è un fenomeno unico nella giustizia russa" ha detto l'avvocato e blogger anti-Putin messo in libertà vigilata.

L'oppositore ha detto di non avere ancora deciso se parteciperà alle elezioni a sindaco di Mosca del prossimo 8 settembre. La sua candidatura ha ricevuto il via libera proprio l'altro ieri, alla vigilia della condanna. "Ne parleremo e lo decideremo dopo il mio ritorno a Mosca" ha detto Navalny. "Abbiamo due opzioni - ha aggiunto -: il boicottaggio o la partecipazione".

L'avvocato e blogger anticorruzione è stato condannato ieri a cinque anni di carcere per appropriazione indebita dal tribunale di Kirov e arrestato in aula su ordine della corte. Ma ieri sera a sorpresa la procura ha contestato gli arresti, chiedendo la libertà vigilata per Navalny fino alla sentenza d'appello.
 

Tags:
russianavalny
in evidenza
Gregoraci lascia la casa di Briatore Racconto in lacrime sui social

Costume

Gregoraci lascia la casa di Briatore
Racconto in lacrime sui social

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida

Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.