A- A+
Esteri

Il presidente russo che bacia un luccio da oltre 21 kg appena pescato e' l'ultima immagine della ricca galleria di imprese sportive che in 13 anni ha formato l'iconografia di Vladimir Putin come leader forte e atletico della rinata potenza russa. Come ha riferito il portavoce della presidenza, Dmitri Peskov, il capo del Cremlino ha passato lo scorso fine settimana con il premier Dmitri Medvedev e il ministro della Difesa Serghei Shoigu nelle regioni di Tuva e Khakasia, in Siberia.

Qui - a detta di Peskov - i tre hanno "pescato e nuotato". Ma chi si e' distinto ovviamente tra tutti e' stato Putin, che nel lago Tokpak-Khol e' riuscito a far abboccare al suo amo il luccio fuori misura. Nel video ufficiale dell'impresa, diffuso dal servizio stampa del Cremlino, il capo di Stato tira su la rete col grande pesce e lo bacia con soddisfazione, mentre la guida che lo accompagnava urla sorpreso: "Ma questo e' un coccodrillo!".

Dato che in passato alcune imprese di Putin si erano rivelate come organizzate a tavolino per celebrare le capacita' del leader (nel 2011 aveva ritrovato delle anfore antiche, durante un'immersione nel Mar Nero, ma erano state messe li' appositamente), Peskov ha tenuto a spazzare via ogni dubbio. Prima ha riconosciuto che lui stesso aveva pensato a un'azione organizzata dalla guida, poi ha spiegato pero' che "davvero li' nel raggio di alcune centinaia di chilometri non ci sono persone" e quindi i pesci possono crescere indisturbati.

Il presidente russo Vladimir Putin ha compiuto un'altra delle sue imprese avventurose, immergendosi a 60 metri di profondità nel golfo di Finlandia a bordo di un piccolo sommergibile. Obiettivo della missione: esaminare il relitto di una nave affondata nel 1869, la fregata Oleg. I resti dell'imbarcazione, al momento sotto esame da parte degli archeologi marini, si trovano al largo dell'isola di Gogland, a circa 180 chilometri a ovest di San Pietroburgo. Non è la prima volta che Putin si cimenta in imprese acquatiche. In passato il presidente della Russia ha infatti si è immerso fino al fondale del lago Baikal, il più profondo del mondo. Memorabile anche un'altra immersione in equipaggiamento da sub, al termine della quale portò in superficie alcuni frammenti di anfore antiche. In seguito il suo portavoce fu però costretto ad ammettere che i pezzi erano stati piazzati di proposito perché Putin li recuperasse.
 

Tags:
putinrussiamacho
in evidenza
Nicole Minetti su Instagram Profilo vietato agli under 18

Le foto valgono più delle parole...

Nicole Minetti su Instagram
Profilo vietato agli under 18

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia

Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.