A- A+
Esteri
Russia, ucciso il leader dell'opposizione Nemtsov

Il leader dell'opposizione in Russia Boris Nemtsov e' stato assassinato a colpi di pistola nel centro di Mosca. Nemtsov, oppositore del presidente Vladimir Putin, e' stato avvicinato da un'auto mentre passeggiava. Secondo gli investigatori, alcuni uomini lo hanno avvicinato a bordo di un'auto, sono usciti e lo hanno freddato con sette colpi di pistola. Il ministero dell'Interno ha riferito che nella capitale russa e' scattata la caccia agli assassini.

Secondo fonti investigative l'esecuzione, avvenuta nei pressi del Cremlino, potrebbe essere un atto di provocazione. Il primo marzo Nemtsov avrebbe partecipato ad una manifestazione dal titolo simbolico "primavera" organizzata contro il presidente Vladimir Putin.

Putin condanna "esecuzione" di Nemtsov - Vladimir Putin ha condannato l'omicidio del leader dell'opposizione Boris Nemtsov, "che ha tutte le caratteristiche di una esecuzione". Lo riferisce un portavoce del Cremlino. L'omicidio, secondo il presidente russo, appare come "una provocazione"

Mattarella, brutalita' contro autorevole oppositore - Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha appreso del brutale assassinio di Boris Nemtsov avvenuto nel centro di Mosca. Con Nemtsov - informa una nota del Quirinale - scompare una figura significativa ed un autorevole esponente dell'opposizione in Russia. Il Capo dello Stato ha espresso l'auspicio che i colpevoli del gesto efferato possano presto essere assicurati alla giustizia. Il Presidente Mattarella rivolge le sue condoglianze ai familiari di Nemtsov, alla dirigenza del suo Partito e a tutto il popolo russo.

Obama "omicidio brutale, ora inchiesta trasparente" - Barack Obama ha condannato a nome degli Stati Uniti il "brutale" e "malvagio" assassinio di Boris Nemtsov, l'oppositore di Vladimir Putin ucciso venerdi' sera a Mosca, e ha chiesto "un'indagine sollecita, imparziale e trasparente" per portare i responsabili davanti alla giustizia. "Nemtsov era un infaticabile difensore del suo Paese che cercava per i propri concittadini i diritti che spettano a tutti", ha dichiarato il presidente americano. Obama ha ricordato di aver "ammirato il coraggioso impegno di Nemtsov nella lotta alla corruzione in Russia" e di aver apprezzato la sua disponibilita' a condividere i suoi punti di vista in occasione dell'incontro che ebbero a Mosca nel 2009.

Hollande condanna "odioso" omicidio difensore democrazia - Il presidente francese, Francois Hollande, ha condannato l'uccisione di Boris Nemtsov definendo l'oppositore di Vladimir Putin come "un difensore della democrazia". Per il titolare dell'Eliseo si e' trattato di "un omicidio odioso" che ha eliminato "un coraggioso e infaticabile difensore della democrazia che era impegnato nella lotta contro la corruzione".

CHI ERA NEMTSOV - Leader dell’opposizione russa a Vladimir Putin e già vicepremier liberale con Eltsin, Boris Nemtsov, 55 anni, ucciso sabato notte da ignoti sicari a pochi passi dalla piazza Rossa a Mosca, è stato un figlio «ribelle» della nomenklatura. Nato il 9 ottobre del 1959 a Sochi, Nemtsov studia fisica dal 1976 al 1981. Suo padre era stato vice ministro dell’Edilizia dell’Unione sovietica e membro del Pcus, la madre pediatra emerito dell’Urss. Il giovane Boris nel 1986 dopo il disastro di Chernobyl organizza un movimento di protesta nella città di Gorki (che ora si chiama Nizhni Novgorod), per impedire la costruzione di una nuova centrale nucleare nella regione. Sono gli anni della perestroika di Mikhail Gorbaciov. Nella sua ultima intervista disse: "Putin mi vuole morto"

Tags:
russiaputin
in evidenza
Nicole Minetti su Instagram Profilo vietato agli under 18

Le foto valgono più delle parole...

Nicole Minetti su Instagram
Profilo vietato agli under 18

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia

Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.