A- A+
Esteri


L'ex Capo di Stato di San Marino, Pietro Berti, è stato arrestato con l'accusa di molestie sessuali. Berti, 46 anni, è medico di base e, secondo le denunce di alcune pazienti, si sarebbe reso protagonista di molestie a sfondo sessuale di vario tipo.
 
Berti è stato arrestato su ordine del commissario della legge, Laura Di Bona. Il professionista è una personalità conosciuta a San Marino anche per il suo impegno di parlamentare tra le fila del Partito democratico cristiano sammarinese (Pdcs). Dipendente dell'Iss-Istituto di sicurezza sociale è in servizio come medico di base a Serravalle. Dopo una serie di esposti alla magistratura da parte di diverse pazienti, è stato fermato ieri sera dalla polizia giudiziaria sammarinese. Secondo le denunce delle donne visite dal professionista sammarinese, anche a fronte di un mal di gola, il medico chiedeva alle pazienti di spogliarsi. Le pazienti - stando alle accuse - si sono trovate, spesso, di fronte ad apprezzamenti sulla biancheria intima, palpatine e vere e proprie carezze a sfondo sessuale. Sposato con una parlamentare del gruppo democristiano, Berti è stato parlamentare, Reggente e quindi capo di stato a San Marino, presidente della commissione parlamentare contro la droga con svariati cariche per la Dc.

Tags:
san marino
in evidenza
Diletta Leotta va in gol, da San Siro a Sanremo. Le foto

Sfilata da sogno e... da ridere

Diletta Leotta va in gol, da San Siro a Sanremo. Le foto


in vetrina
Malocclusione dentale: cos’è, quali sono le sue conseguenze e come trattarla

Malocclusione dentale: cos’è, quali sono le sue conseguenze e come trattarla


motori
BMW accelera nella mobilità elettrica

BMW accelera nella mobilità elettrica

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.