A- A+
Esteri


 

Discorso del Presidente Barack Obama (4)

Una spy-story condita immancabilmente dal profumo di una donna. Un impiegato di una societa' che lavora per il Pentagono alle Hawaii e' stato arrestato con l'accusa di aver trasmesso segreti militari, tra cui materiale 'classificato' su armi nucleari, a una donna cinese con cui aveva una relazione. Benjamin Pierce Bishop, 59 anni, ex ufficiale dell'esercito entrato a lavorare per una società di contractor al Commando americano del Pacifico alle Hawaii, è stato accusato di aver inviato alla donna una serie di e-mail, a partire dal maggio 2011, con i dettagli di piani militari, armi nucleari e delle relazioni diplomatiche americane con una serie di alleati.

L'uomo, che rischia fino a 20 anni di carcere, è stato arrestato venerdi' scorso nel suo ufficio a Camp H.M. Smith, a Oahu; e c'è gia' stata una prima udienza ieri. Il portavoce del ministero degli Esteri a Pechino, nel consueto briefing giornaliero, ha detto di non conoscere "la situazione relativa al caso" e non ha aggiunto altro. Secondo una dichiarazione fatta sotto giuramento, l'imputato aveva conosciuto la donna, una cinese 27enne identificata come 'persona n.1' alle Hawaii, in una conferenza su temi della Difesa; e ha avuto una relazione con lei a partire dal giugno 2011; e tra il maggio di quell'anno e il dicembre 2012, le avrebbe trasmesso una serie di informazioni riservate relative alla difesa nazionale. Tra i segreti consegnati, le informazioni sui sistemi di rilevazioni Usa di alcuni missili balistici di governi stranieri e i dati sulla distribuzione di un sistema di radar nel Pacifico.

Tags:
pentagonoarrestatoamantecinese
in evidenza
Gregoraci lascia la casa di Briatore Racconto in lacrime sui social

Costume

Gregoraci lascia la casa di Briatore
Racconto in lacrime sui social

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida

Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.