A- A+
Esteri
Coronavirus, Taiwan illustra il suo modello e chiede l'inclusione nell'Oms
 Chen Shih-chung 

"Nei 17 anni da quando è stata colpita duramente dall'epidemia di SARS, Taiwan è stata costantemente esposta alla minaccia di malattie infettive. Di conseguenza, quando le informazioni relative a un nuovo focolaio di polmonite sono state confermate per la prima volta il 31 dicembre 2019, Taiwan ha iniziato a implementare la quarantena a bordo dei voli diretti da Wuhan lo stesso giorno". A sostenerlo è Chen Shih-chung, ministro della Salute e del Welfare di Taipei, che in una lunga nota racconta che cosa ha fatto il governo taiwanese per contenere l'epidemia. 

"Il 2 gennaio 2020, Taiwan ha istituito un team di risposta per la malattia e attivato il Central Epidemic Command Center (CECC) il 20 gennaio come entità governativa di livello 3, aggiornandolo al livello 2 il 23 gennaio e al livello 1 il 27 febbraio. Il CECC è stato in grado di integrare efficacemente le risorse di vari ministeri e di impegnarsi completamente nel contenimento dell'epidemia. Al 9 aprile, Taiwan aveva testato un totale di 42.315 persone mostrando 380 casi confermati, di cui 54 indigeni, 326 importati e cinque morti; 80 persone erano state dimesse dall'ospedale dopo essere risultate negative.  Nonostante la sua vicinanza alla Cina, Taiwan si è classificata al 123° posto su 183 paesi in termini di casi confermati per milione di persone. Ciò ha dimostrato che gli sforzi di Taiwan per controllare l'epidemia stanno funzionando", spiega Chen Shih-chung.

Il ministro della Salute passa poi dalla cronologia ad altre azioni messe in piedi per contrastare la diffusione dei contagi: "Taiwan ha implementato piani dinamici riguardanti le misure di quarantena alle frontiere, tra cui la quarantena a bordo, lo screening della febbre, le dichiarazioni sanitarie e una quarantena domestica di 14 giorni per i passeggeri in arrivo da nazioni elencate al Livello 3 di Warning.  Inoltre, Taiwan ha istituito un sistema elettronico per la quarantena in ingresso, che consente ai passeggeri con un numero di cellulare locale di inserire informazioni sanitarie tramite telefono cellulare. Verrà quindi inviato loro un pass di dichiarazione sanitaria tramite un messaggio di testo. Ciò è collegato al sistema di gestione del supporto dell'assistenza comunitaria, che consente alle agenzie governative di fornire servizi di cura e assistenza medica. La cronologia dei viaggi degli individui è ora memorizzata nella scheda dell'assicurazione sanitaria nazionale (NHI) per avvisare i medici di possibili casi e impedire la trasmissione alla comunità. Per coloro che si sottopongono alla quarantena domestica o all'isolamento, il governo sta lavorando con gli operatori di telecomunicazioni per consentire il tracciamento GPS delle loro posizioni. I trasgressori in quarantena sono soggetti a multe o collocamento obbligatorio secondo le leggi e i regolamenti pertinenti, in modo da impedire la trasmissione".

"Taiwan ha anche aumentato la capacità dei test di laboratorio" - prosegue Chen Shih-chung - "ampliato l'ambito della sua sorveglianza e delle ispezioni in base alle tendenze dell'epidemia di COVID-19 e ritestato le persone a rischio più elevato che avevano già effettuato il test negativo, compresi i pazienti con sintomi di influenza grave, casi di comunità con infezioni del tratto respiratorio che erano già state monitorate e casi cluster di infezioni del tratto respiratorio superiore, per identificare casi sospetti ed eseguire trattamenti in reparti di isolamento. Nel frattempo, Taiwan ha designato 50 ospedali e centri medici regionali e 167 ospedali e cliniche della comunità per creare un sistema a più livelli per i test. Questi ospedali e cliniche sono tenuti a istituire reparti o aree speciali; in linea di principio, i pazienti COVID-19 sono isolati e trattati individualmente in questi reparti e aree per prevenire le infezioni nosocomiali".

Sul tema delle mascherine, nella nota si legge che "il 6 febbraio Taiwan ha lanciato un sistema di razionamento basato sul nome per gli acquisti di maschere presso le farmacie convenzionate dal NHI e le agenzie sanitarie pubbliche locali. Il 12 marzo ha aggiunto un sistema di ordine per maschere che consente alle persone di ordinare online e ritirare le maschere presso i minimarket. Queste misure ci hanno aiutato a raggiungere un'allocazione efficace di risorse limitate e soddisfare le esigenze sanitarie, di prevenzione delle epidemie, domestiche e industriali".

Il ministro della Salute e del Welfare sostiene che "Taiwan ha comunicato con altri paesi come Giappone, Repubblica di Corea, Singapore, Malesia, Filippine, Stati Uniti, Canada, Italia, Francia, Svizzera, Germania, Regno Unito, Belgio e Paesi Bassi, nonché con l'European Centre for Disease Prevention and Control, per condividere informazioni su casi confermati, storie di viaggi e contatti dei pazienti e misure di controllo delle frontiere". 

Chen Shih-chung lancia un appello: "Taiwan, sebbene non membro dell'OMS, non può stare da sola e deve essere inclusa nella lotta contro tali minacce e sfide. Se la missione dell'OMS è davvero di garantire il più alto livello di salute raggiungibile per ogni essere umano, allora l'OMS ha bisogno di Taiwan proprio come Taiwan ha bisogno dell'OMS. Tuttavia Taiwan è stata a lungo esclusa dall'OMS a causa di considerazioni politiche. Speriamo che dopo che questa pandemia si sarà ridotta, l'OMS capisca davvero che le malattie infettive non conoscono confini e che nessun paese dovrebbe essere escluso, per timore che aumenti il gap nella sicurezza sanitaria globale". 

Loading...
Commenti
    Tags:
    taiwaninclusioneministro salute
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ecco la nuovo Tipo Cross, l’auto per le famiglie non banali

    Ecco la nuovo Tipo Cross, l’auto per le famiglie non banali


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.