A- A+
Esteri

Almeno 40 persone sono rimaste uccise a causa dell'esplosione di un deposito di munizioni delle truppe governative a Homs, città della Siria centrale. Lo riferisce l'Osservatorio siriano per i diritti umani, l'ong con sede a Londra. L'esplosione, provocata da un attacco con colpi di artiglieria delle truppe ribelli, ha colpito un deposito di munizioni delle forze lealiste, e ha causato anche "vittime civili. I feriti, anche gravi, si contano a decine", spiega l'Osservatorio. Il deposito si trovava nel quartiere filo-Assad di Wadi al-Zahab. Nel corso della giornata di giovedì razzi sono caduti anche su Akrouma e al-Nozha, altri quartieri del sud di Homs a maggioranza alawita e di tendenza filo-governativa.

Tags:
siriamortiesplosione
in evidenza
Imprese colpite dalla guerra SIMEST lancia una campagna aiuti

Ucraina

Imprese colpite dalla guerra
SIMEST lancia una campagna aiuti


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Maserati svela la nuova GranTurismo

Maserati svela la nuova GranTurismo

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.