A- A+
Esteri

Barack Obama e' tornato a perorare la causa dell'intervento militare contro il regime di Bashar al-Assad, da lui annunciato una settimana fa, avvertendo i connazionali che "non si puo' fare finta di niente davanti a immagini come quelle che abbiamo visto provenire dalla Siria", ribadendo inoltre che "non si trattera' di un altro Iraq o di un altro Afghanistan". Nel consueto intervento radiofonico del sabato, il presidente americano si e' rivolto al Congresso, davanti al quale lunedi' iniziera' il dibattito alla ripresa dei lavori dopo la pausa estiva: "Chiedo ai suoi membri, di entrambi i partiti", e' stato l'appello, "di fare quadrato e di attivarsi per il tipo di mondo nel quale vogliamo vivere, il tipo di mondo che intendiamo lasciare ai nostri figli e alle generazioni future".

obama lp 500

LA VEGLIA DEL PAPA - Contro l'intervento statunitense in Siria il Vaticano mobilita i popoli di ogni religione. Tra i primi ad arrivare in piazza San Pietro per la veglia indetta da Papa Francesco c'e' una delegazione islamica della Comunita' del Mondo Arabo in Italia, guidata dal presidente Foad Aodi, che avvicinato dai giornalisti dice: "Per noi Papa Francesco e' un idolo, ci vorrebbe una guida cosi' anche per il mondo islamico". Inoltre, Aodi annuncia di avere preparato una preghiera musulmana "per ribadire il nostro si' all'appello di Papa Francesco e per dire si' alla Pace in tutto il medioriente e no alla guerra".

papa aparecida 500 (4)
 

UE: "RISPOSTA FORTE E DECISA AD ASSAD" - I ministri degli Esteri dell'Union europea, riuniti a Vilnius, hanno soecitato una "rispossta chiara e forte" all'attacco chimico in Siria del mese scorso di cui e' ritenuto responsabile il regime di Assad. Lo ha detto l'Alto rappresentante Ue per la politica estera, Catherine Ashton.

KERRY INCASSA SOSTEGNO LITUANIA E RINGRAZIA 11 PAESI G20 - Il segretario di Stato, John Kerry, a Vilnius per la riunione informale dei ministri degl Esteri Ue, ha incassato il sostegno della Lituania, presidente di turno dell'Unione, alla dichiarazione degli 11 paesi che ieri a San Pietroburgo hanno espresso una dura condanna dell'attacco chimico in Siria e chiesto una reazione forte contro il regime di Damasco. Secondo fonti del dipartimento di Stato Kerry, arrivato nella notte n Lituania, ha incontrato questa mattina il presidente Dalia Grybauskaite che ha espresso "il suo sostegno alla dichiarazione degli undici paesi". Da parte sua il segretario di Stato ha risposto che gli Usa sono "molto riconoscenti per l'appoggio della Lituania e per anche per quello di altri paesi in merito agli sforzi dispiegati sulla Siria".

Tags:
siriaobamaappellopapadigiuno

i più visti

casa, immobiliare
motori
Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio

Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.