A- A+
Esteri

Si e' auto-assolto e, anzi, ha rivendicato il proprio truculento gesto il ribelle islamista siriano le cui immagini diffuse on-line, che lo mostrano nell'atto di strappare il cuore dal petto di un soldato morto e poi di mangiarlo, hanno suscitato sdegno e orrore in tutto il mondo, opposizione contro il regime di Damasco compresa. A suo dire, il macabro non e' stato altro che una sacrosanta vendetta per le atrocita' perpetrate dai lealisti. Raggiunto via Skype dal settimanale americano 'Time', il guerrigliero ha affermato di essere stato indotto a infierire sul cadavere dalle riprese contenute nel cellulare del militare, e che aveva potuto visionare, nelle quali quest'ultimo compariva mentre "umiliava" una civile completamente nuda e le sue due figlie.

L'uomo, identificato come Khalid al-Hamad e non con il nome diffuso in origine di Abu Hakkar, ha spiegato di aver gia' mutilato in precedenza diversi altri nemici, compresi alcuni 'shabbiha', i miliziani irregolari alleati delle truppe governative. "Ho un video diverso", ha spiegato. "Vi si vede che sto facendo a pezzi uno 'shabbiha' con una sega, del tipo che si utilizza per tagliare gli alberi. L'ho tagliato in brani grandi e piccoli". Hamad, di confessione sunnita, nell'intervista ha manifestato un odio assoluto nei confronti degli alauiti, la minoranza di derivazione sciita cui appartengono lo stesso Assad e il suo clan. "Auspicabilmente", ha affermato, "li stermineremo tutti. Sono gli stessi che hanno ammazzato i nostri bambini a Baba Amro", ha sottolineato, riferendosi al quartiere piu' martoriato della citta'-martire di Honms, nella Siria centrale, "e che hanno violentato le nostre donne. Non abbiamo iniziato noi, sono stati loro a cominciare, e il nostro motto", ha ammonito infine , "e' 'occhio per occhio, dente per dente'".

Il comando ribelle siriano ha promesso di "punire severamente" ogni persona che si sia resa colpevole di abusi contro i soldati lealisti. L'annuncio dopo la diffucione di un video che mostra un ribelle addentare il cuore di un soldato dopo averlo estratto dal corpo senza vita. "Ogni atto contrario ai valori per i quali il popolo siriano versa il suo sangue (...) non passerà sotto silenzio e il colpevole sarà severamente punito se si tratta di un membro (dei ribelli)", ha indicato in un comunicato il comando dello stato maggiore.

Tags:
siriacuoresoldato
in evidenza
Gregoraci lascia la casa di Briatore Racconto in lacrime sui social

Costume

Gregoraci lascia la casa di Briatore
Racconto in lacrime sui social

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida

Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.