A- A+
Esteri

 

edward snowden 500

E' giallo su Edward Snowden, l'informatico che ha svelato il programma di intercettazioni segrete della Cia. Come in un thriller politico, la sua partenza da Mosca alla volta di Cuba, da dove avrebbe dovuto raggiungere l'Ecuador per ottenere asilo politico, e' stata prima annunciata e poi smentita dai media russi. Snowden, giunto a Mosca domenica da Hong Kong nonostante la domanda di arresto degli Usa, e la sua accompagnatrice, la giornalista britannica Sarah Harrison che lo assiste per conto di WikiLeaks, risultavano sulla lista dei passeggeri per il volo Aeroflot per L'Avana, decollato alle 12,15 ora italiana.. Entrambi erano stati dati sul velivolo in partenza, quando all'improvviso e' giunta notizia che almeno Snowden a bordo non c'era, confermata da diverse fonti. Nessuno lo ha piu' visto, e sono cominciate ad accavallarsi le illazioni su dove si trovi davvero. Si dice che abbia acquistato un biglietto per un volo successivo, sempre con scalo all'Avana, dal momento che non esistono collegamenti aerei diretti tra la capitale russa e il Venezuela, disposto ad accoglierlo, o l'Ecuador. Altre fonti sostengono pero' che abbia gia' lasciato la Russia, probabilmente con una diversa destinazione per far perdere le proprie tracce e sventare possibili colpi di mano.

Gli Usa, intanto, non nascondono la propria irritazione. La portavoce presidenziale per la Sicurezza Nazionale, Caitlin Hayden, aveva invano dichiarato di attendersi "collaborazione" da Mosca, ma le e' stato replicato che "non sussistono motivi" ne' per arrestare ne' tanto meno per estradare il fuggitivo. Il Cremlino ha addirittura fatto sapere di "non disporre di informazioni" su Snowden, dopo che la Cina ne aveva di fatto avallato la sua partenza da Hong Kong. Abbastanza per far infuriare John Kerry: il segretario di Stato americano ha definito "molto sgradevole" l'eventualita' che i due Paesi possano aver aiutato chi ha "tradito il suo Paese", e ha avvertito che in tal caso vi sarebbero "ripercussioni nei rapporti bilaterali". Snowden pero' sembra sparito, e il fondatore di WikiLeaks, Julian Assange, si e' detto "orgoglioso" dell'assistenza fornitagli. (AGI) Red/Pdo 241418 GIU 13 NNNN

Tags:
snowdenstati uniticina
in evidenza
Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

Disastro Juventus

Peggior partenza dal 1961-62
Col Milan Allegri sbaglia i cambi

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.