A- A+
Esteri
Terrorismo, l'evoluzione del jihad secondo il politologo francese Gilles Kepel

Ci sono date destinate a segnare uno spartiacque nella Storia del mondo, e certamente l’11 Settembre 2001 figura fra queste. Il collasso delle Torri Gemelle a New York ha infatti significato metaforicamente anche il crollo del senso di sicurezza e protezione dell’Occidente, l’abbandono della serafica “distrazione” degli ultimi anni ’90 e l’irruzione, prepotente, del terrore e del terrorismo jihadista fra le mura domestiche.

Una data simbolo, che Gilles Kepel ­– Politologo fra i massimi esperti al mondo di Medio Oriente  – su Le Monde sottolinea “chiudere a cerniera” un altro momento topico della Storia recente. Dunque l’11/9 2001 come prosecuzione del 9/11 1989, quando, specularmente, fu il Comunismo a essere abbattuto con il crollo del muro di Berlino. Comunismo, de facto, decapitato già nove mesi prima, a seguito del ritiro dell’Armata Rossa dall’Afghanistan il 15 Febbraio 1989.

Eventi, tutti, che hanno lasciato un’impronta indelebile non solo sull’Occidente ma anche nei gangli del mondo arabo-islamico, dove – crescendo – tale humus si è poi tradotto nel terrorismo – o meglio, nei terrorismi – in campo oggi, in concomitanza con l’insediamento del nuovo governo talebano in Afghanistan.

Come documentato da Kepel, Docente presso le Università Paris Science et Lettres e Sciences Po, nonché titolare della cattedra di Medio Oriente-Mediterraneo presso l’Ecole Normale Supérieure, i nessi di causa-effetto sono lapalissiani, originando proprio dalla data fatidica della fuga dei Russi da Kabul. Il cambiamento epocale in termini di assetti geopolitici che questo “Vietnam dell’U.R.S.S.” determinò (soprattutto per quanto concerne il predomio sunnita nella polveriera medio-orientale), fu messo in sordina e “relegato alle pagine interne dei quotidiani”. Solo il giorno prima, infatti, l’ayatollah Khomeyni aveva lanciato una fatwa ai danni dello Scrittore Salman Rushdie, reo di blasfemia per aver scritto “I versi satanici”, un’opera chiaramente irridente il Profeta Maometto.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    terrorismo
    in evidenza
    Ciclone al Sud, sole al Nord Il meteo divide l'Italia in due

    Come sarà il weekend

    Ciclone al Sud, sole al Nord
    Il meteo divide l'Italia in due

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


    casa, immobiliare
    motori
    Pirelli: viaggiare sicuri e in regola d’inverno

    Pirelli: viaggiare sicuri e in regola d’inverno


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.