A- A+
Esteri
Thailandia, i giudici fanno dimettere il primo ministro

Yingluck Shinawatra, primo ministro della Thailandia, è stata rimossa dall’incarico perché condannata per abuso di potere. Il governo di Yingluck - terzo premier dello stesso colore politico rimosso dai magistrati dal 2008 - potrà rimanere in carica fino alla formazione di un nuovo esecutivo, ad eccezione dei ministri coinvolti (la maggior parte) nel trasferimento «incostituzionale» dell’ex capo del Consiglio di sicurezza nazionale, Thawil Pliensri. Il governo era già considerato «ad interim» dal momento in cui il Parlamento fu sciolto dalla stessa Yingluck in dicembre, per andare a nuove elezioni il 2 febbraio. Quel voto, boicottato dall’opposizione e avvenuto in un contesto di pesante ostruzionismo da parte di una protesta anti-governativa ancora in piazza, è stato in seguito invalidato dalla Corte costituzionale, lasciando Yingluck in sostanza a capo di un governo con scarsi poteri. Nuove elezioni sono previste per il 20 luglio, anche se la data non è stata ancora ufficializzata.

Tags:
thailandia
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
La nuova Peugeot 308 diventa premium

La nuova Peugeot 308 diventa premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.