BANNER

Nuovi scontri a Bangkok tra i manifestanti anti-governativi

 

che da giorni protestano contro il premier thailandese, Yingluck Shinawatra, e la polizia schierata a difesa dei palazzi governativi. Al lancio di pietre, le forze di sicurezza hanno risposto con gas lacrimogeni, cannoni ad acqua e, nei pressi del palazzo del governo, anche con proiettili di gomma. Secondo testimoni oculari citati dalla Bbc, i dimostranti hanno preso il controllo di un camion della spazzatura e di una camionetta della polizia e li hanno usati contro le barricate. Corrispondenti locali hanno sottolineato che i manifestanti in strada sono in numero inferiore rispetto ai giorni precedenti mentre sono aumentati giovani provocatori contro la polizia.

Decine di scuole, almeno una sessantina, e universita' sono rimaste chiuse mentre i dipendenti pubblici non si sono presentati al lavoro. Anche le Nazioni Unite hanno chiuso l'ufficio principale a Bangkok. Nonostante l'escalation delle proteste, in mattinata il premier aveva ribadito l'intenzione di non dimettersi, respingendo la richiesta del leader dell'opposizione, Sushep Thaugsuban, che nel faccia a faccia di domenica sera l'aveva esortato a lasciare l'incarico e sciogliere il Parlamento. Intervenendo alla televisione nazionale, la sorella del magnate Thaksin aveva anche sottolineato che le forze armate sarebbero rimaste "neutrali" e che la polizia non sarebbe ricorsa alla "forza" contro i manifestanti

2013-12-02T08:21:48.273+01:002013-12-02T08:21:00+01:00truetrue1546116falsefalse353Esteri/esteri4130968710262013-12-02T08:21:48.337+01:0015462013-12-02T17:31:27.307+01:000/esteri/thailandia-ancora-rivolta-021213false2013-12-02T13:41:00.65+01:00309687it-IT102013-12-02T08:21:00"] }
A- A+
Esteri

 

 

Thailandia3

BANNER

Nuovi scontri a Bangkok tra i manifestanti anti-governativi

 

che da giorni protestano contro il premier thailandese, Yingluck Shinawatra, e la polizia schierata a difesa dei palazzi governativi. Al lancio di pietre, le forze di sicurezza hanno risposto con gas lacrimogeni, cannoni ad acqua e, nei pressi del palazzo del governo, anche con proiettili di gomma. Secondo testimoni oculari citati dalla Bbc, i dimostranti hanno preso il controllo di un camion della spazzatura e di una camionetta della polizia e li hanno usati contro le barricate. Corrispondenti locali hanno sottolineato che i manifestanti in strada sono in numero inferiore rispetto ai giorni precedenti mentre sono aumentati giovani provocatori contro la polizia.

Decine di scuole, almeno una sessantina, e universita' sono rimaste chiuse mentre i dipendenti pubblici non si sono presentati al lavoro. Anche le Nazioni Unite hanno chiuso l'ufficio principale a Bangkok. Nonostante l'escalation delle proteste, in mattinata il premier aveva ribadito l'intenzione di non dimettersi, respingendo la richiesta del leader dell'opposizione, Sushep Thaugsuban, che nel faccia a faccia di domenica sera l'aveva esortato a lasciare l'incarico e sciogliere il Parlamento. Intervenendo alla televisione nazionale, la sorella del magnate Thaksin aveva anche sottolineato che le forze armate sarebbero rimaste "neutrali" e che la polizia non sarebbe ricorsa alla "forza" contro i manifestanti

Tags:
thailandia
in evidenza
Carolina, la musa del calcio Regina della serie B in tv

Stramare, nuova Diletta

Carolina, la musa del calcio
Regina della serie B in tv

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar

Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.