A- A+
Esteri

Due adolescenti tibetani di 17 e 18 anni si sono immolati insieme per protesta contro l'occupazione cinese nella regione tibetana. Sonam Dhargye e Rinchen, che si conoscevano dalle elementari, si sono dati fuoco martedi' nella localita' di Dzorge (Ruergai in cinese), nella provincia del Sichuan. La notizia dell'ennesimo, tragico gesto di protesta anti-Pechino e' stata data da una ong, l'associazione a tutela dei tibetani International Campaign for Tibet. Le famiglie dei due adolescenti hanno raccolto le loro spoglie, ma non è certo che possano celebrare i riti funebri tradizionali, aggiunge l'ong con sede a Washington, perche' di solito le autorita' cinesi lo impediscono per i protagonisti di tali atti di protesta. Situato ai piedi della regione autonoma del Tibet, il Sichuan ha una folta popolazione di etnia tibetana. Con le due immolazioni sale ad almeno 104 il numero dei tibetani che dl 2009 si sono dati fuoco in Cina per protestare contro l'occupazione e la cancellazione della loro religione e cultura; 22 immolazioni sono state di adolescenti.

Tags:
tibetgiovanifuoco
in evidenza
Gregoraci lascia la casa di Briatore Racconto in lacrime sui social

Costume

Gregoraci lascia la casa di Briatore
Racconto in lacrime sui social

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida

Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.