A- A+
Esteri
Ucraina, allarme della Nato: "Mosca continua ad armare i ribelli"

Il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, ha denunciato il persistere del sostegno di Mosca ai ribelli filo-russi dell'Ucraina orientale attraverso forniture di armi e addestramento militare. Durante una conferenza stampa tenuta al quartier generale militare dell'Alleanza Atlantica presso Mons, in Belgio, a Stoltenberg e' stato chiesto di commentare le accuse formulate ieri da Victoria Nuland, vice segretario di Stato americano per gli Affari Europei ed Euroasiatici, secondo cui nei giorni scorsi carri armati provenienti dalla Russia avrebbero attraversato il confine tra i due Paesi. Il segretario ha evitato di rispondere direttamente alla domanda, ma ha osservato: "Constatiamo tuttora la presenza russa nell'Ucraina dell'est, e un forte appoggio ai separatisti. Assistiamo all'invio di armi e di uomini, all'addestramento militare, quindi", ha sottolineato, "in Ucraina orientale la Russia c'e' ancora. La sollecitiamo pertanto a ritirarne tutte le sue forze, e a rispettare l'accordo di Minsk".

Lo stesso Stoltenberg e il generale americano Philip Breedlove, comandante in capo alleato per l'Europa, hanno poi indicato come priorita' principale il dispiegamento nell'area di conflitto degli osservatori dell'Osce, l'Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa, cui vanno tuttavia garantiti anche "liberta' di movimento" e "completezza d'informazioni". Al riguardo Breedlove ha osservato che non e' possibile stabilire se e quanto il numero dei combattenti e delle armi sia diminuito dopo l'entrata in vigore del cessate-il-fuoco, poiche' e' difficile controllarne gli spostamenti. Se e' positivo il fatto che siano stati ritirati dalla linea del fronte, ha aggiunto il generale, il problema e' che "non siamo sicuri di dove siano stati riposizionati", con l'ulteriore rischio che un domani possano essere di nuovo schierati in prima linea. "Il monitoraggio della tregua", hanno concluso i due, "ora come ora non e' assolutamente sufficiente".

Tags:
ucrainaribellimoscanatokievarmi
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
La nuova Peugeot 308 diventa premium

La nuova Peugeot 308 diventa premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.