A- A+
Esteri
Ucraina, assassinato il giudice anti-manifestanti in un attentato

E' stato assassinato la notte scorsa nell'Ucraina centrale un giudice che nelle ultime settimane aveva incriminato per occupazione di edifici pubblici e messo agli arresti domiciliari numerosi manifestanti pro-Ue: lo ha reso noto il ministero dell'Interno, che ha identificato la vittima come Oleksandr Lobodenko, 34 anni. L'attentato e' avvenuto a Kremenchuk, citta' industriale situata 256 chilometri a sud-est di Kiev. Nella nota ministeriale non si traccia alcun collegamento esplicito tra l'attivita' del magistrato e la sua uccisione. Si precisa peraltro che, pur avendo rinviato a giudizio i dimostranti, Lobodenko non aveva voluto porli in custodia preventiva in carcere, limitandosi appunto ai domiciliari. Potrebbe dunque essersi fatto nemici in ambedue gli schieramenti che si contrappongono dallo scorso novembre. Nella Repubblica ex sovietica sono frequenti gli omicidi di giudici, categoria tacciata di corruzione e invisa all'opinione pubblica: in base a un sondaggio di recente pubblicazione, otto ucraini su dieci ne hanno poca o nessuna fiducia.

Tags:
ucrainagiudice
in evidenza
"Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

Spettacoli

"Governo ma non troppo..."
Crozza imita Speranza. VIDEO

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
La nuova Peugeot 308 diventa premium

La nuova Peugeot 308 diventa premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.