A- A+
Esteri
Ucraina, i tatari di Crimea dicono no all'annessione alla Russia

La signora Babachoura Mamoutova e tutti i tatari di Crimea hanno paura. Il Parlamento ha decretato l'annessione alla Russia e ora manca solo il risultato quasi scontato del referendum popolare. La minoranza etnica di religione musulmana che rappresenta il 12 per cento della popolazione della penisola che fino a ieri era Ucraina ha conosciuto l'esilio e le discriminazioni nel periodo delle purghe staliniane. Sotto l'Unione Sovietica,alla fine della seconda guerra mondiale, i tatari furono deportati in Uzbekistan. Solo nel 1989 sono potuti tornare a casa, vicino a Simferopol.

Un esilio forzato che Mamoutova non scorderà mai."Ci hanno gettato in un treno per un viaggio di 18 giorni - ha ricordato la donna che oggi ha 82 anni - molti sono stati gettati dal treno. Avevamo fame e faceva molto freddo"Babachoura e tutti i tatari boicotteranno il referendum sull'annessione della Crimea alla Russia. Temono di essere ancora una volta discriminati. "Saremo perseguitati perché siamo musulmani - spiega Abul Gafar - I politici radicali russi sognano un Paese russo al 100 per cento senza rappresentanza delle altre nazionalità". Qualunque sia il risultato del referendum, di una cosa i tatari sono certi: questa volta, per nessun motivo al mondo, si muoveranno dalla Crimea.

 

Tags:
ucrainacrimeareferendum
in evidenza
Iodio, non solo nell'aria di mare Come alimentarsi correttamente

La ricerca sfata i luoghi comuni

Iodio, non solo nell'aria di mare
Come alimentarsi correttamente

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Una gamma completa per la nuova generazione di Opel Astra

Una gamma completa per la nuova generazione di Opel Astra


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.