A- A+
Esteri
Ucraina, l'Italia per l'Ue è il secondo paese d'accoglienza per i rifugiati

Ucraina, dall'inizio del conflitto l'Italia è il secondo Paese Ue che ha accolto il maggior numero di rifugiati

Nel mese di luglio l'Italia ha accolto 11.020 rifugiati ucraini con lo status di protezione temporanea, seconda solo alla Polonia in tutta l'Unione europea, il dato è stato rilevato da Eurostat. Rispetto al mese precedente, le richieste da parte dei rifugiati ucraini sono diminuite in modo consistente

Sono solo 19 dei 22 Paesi Ue che hanno reso disponibili i dati: in Italia la diminuzione maggiore, con 12.170 richieste di protezioni in meno rispetto a giugno 2022.  Dall'inizio del conflitto Russia/Ucraina, la Polonia ha concesso protezione temporanea a 1,3 milioni di ucraini; al secondo posto l'Italia con 142.330 beneficiari, seguita dalla Spagna con 131.705 rifugiati.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    rifugiatiucrainaue





    in evidenza
    Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

    La classifica comscore

    Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

    
    in vetrina
    Sardegna, Elly e Todde si guardano negli occhi... L'intesa vincente prima delle elezioni

    Sardegna, Elly e Todde si guardano negli occhi... L'intesa vincente prima delle elezioni


    motori
    L’Economia Circolare di Stellantis in aumento del 18% nel 2023

    L’Economia Circolare di Stellantis in aumento del 18% nel 2023

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.