A- A+
Esteri
Usa, Clooney: "Biden deve ritirarsi". E c'è chi accusa Joe di troppo botox

Usa, George Clooney: "Amo Joe Biden ma abbiamo bisogno di un nuovo candidato"

George Clooney firma un intervento sul New York Times per chiedere a Joe Biden di lasciare il posto ad un altro candidato. "Sono democratico da sempre e non mi scuso per questo", scrive l'attore. "Sono orgoglioso di ciò che il mio partito rappresenta e di ciò per cui si batte. Come parte della mia partecipazione al processo democratico e a sostegno del candidato che ho scelto, ho guidato alcune delle più grandi raccolte di fondi nella storia del mio partito. Barack Obama nel 2012. Hillary Clinton nel 2016. Joe Biden nel 2020".

"Amo Joe Biden. Come senatore. Come vicepresidente e come presidente. Lo considero un amico e credo in lui. Credo nel suo carattere. Credo nella sua moralità. Negli ultimi quattro anni ha vinto molte delle battaglie che ha affrontato. Ma l'unica battaglia che non può vincere è quella contro il tempo. Nessuno di noi può farlo. È devastante dirlo, ma il Joe Biden che ho visto tre settimane fa alla raccolta fondi non era quello del 2010. Non era nemmeno il Joe Biden del 2020. Era lo stesso uomo che abbiamo visto tutti al dibattito". 

LEGGI ANCHE: "Biden non ce la fa per 4 anni". La clamorosa rivelazione. Il video

"Era stanco? Sì. Raffreddato? Forse. Ma i nostri leader di partito devono smetterla di dirci che 51 milioni di persone non hanno visto quello che abbiamo appena visto. Siamo tutti così terrorizzati dalla prospettiva di un secondo mandato di Trump che abbiamo scelto di ignorare ogni segnale di pericolo. L'intervista di George Stephanopoulos ha solo rafforzato ciò che abbiamo visto la settimana precedente", scrive ancora. "È giusto sottolineare queste cose? Deve esserlo. Si tratta di età. Niente di più. Ma anche nulla che possa essere ribaltato", aggiunge. "Non vinceremo a novembre con questo presidente. Inoltre, non vinceremo la Camera e perderemo il Senato. Questa non è solo la mia opinione; è l'opinione di ogni senatore, membro del Congresso e governatore con cui ho parlato in privato. Ognuno di loro, a prescindere da ciò che dice pubblicamente".

Usa 2024, Pelosi: "Biden decida in fretta se candidarsi"

La storica alleata di Joe Biden e ex Speaker della Camera Nancy Pelosi ha invitato il presidente degli Stati Uniti a riflettere in fretta sulla decisione di restare in corsa per le presidenziali. “Sta al presidente - ha detto in un’intervista a Msnbc - decidere se correre, noi tutti lo incoraggiamo a decidere, perché il tempo sta finendo”. Alla domanda se lei fosse d’accordo sul fatto che Biden dovrebbe candidarsi, Pelosi non si è sbilanciata: “Io voglio che faccia qualsiasi cosa decida di fare. Qualsiasi cosa decida, noi lo appoggeremo”. L’ex Speaker ha anche spiegato che ogni valutazione andrà fatta dopo il vertice Nato, quando Biden sarà chiamato a tenere una conferenza stampa di chiusura del summit, la prima dopo la disastrosa prova nel duello tv con Donald Trump.

Usa, Biden senza pace: ora lo accusano di aver esagerato con il botox

Ma nel frattempo Joe Biden deve difendersi anche da altre "accuse", quelle di chi dice che ha esagerato con il Botox. La veterana ex giornalista della Bbc Emily Maitlis, in particolare. colei che ha realizzato la famigerata intervista al principe Andrea d'Inghilterra, ha affermato che uno dei motivi per cui il presidente americano appare sempre come scioccato è che sembrerebbe aver esagerato con le punturine per togliere le rughe. Intervenendo sul podcast di News Agents, Maitlis ha detto: "La cosa strana di Biden, di cui nessuno sembra parlare, è che da quello che posso vedere ha fatto il Botox fino agli occhi. Questo fa sembrare il suo viso molto, molto rigido… Penso che qualcuno vicino a lui debba ammorbidire un po' la cosa... togliergli il Botox...". "Altrimenti finisce per sembrare scioccato, e non aiuta a calmare le persone che pensano che sia in un costante stato di sorpresa", ha aggiunto Maitlis, una delle giornaliste britanniche più conosciute, interpretata da Gillian Anderson nel film Scoop di Netflix.

Media, donatori dem congelano i fondi per Biden 

Gran parte dei donatori dem, da Wall Street a Hollywood, ha congelato i finanziamenti per la campagna elettorale di Joe Biden per il suo rifiuto di lasciare la corsa dopo le preoccupazioni per la sua eta' e le sue condizioni psico-fisiche. I grandi contributori del partito temono di sborsare denaro per una sfida "perdente". Lo riportano alcuni media, tra cui il Financial Times e la Cnn. 

Nyt, 'la campagna di Biden sta facendo sondaggi su Harris'

La campagna di Joe Biden sta conducendo dietro le quinte dei sondaggi fra gli elettori per conoscere i punti di forza di Kamala Harris e per vedere quale potrebbe essere la performance della vicepresidente contro Donald Trump. Lo riporta il New York Times citando alcune fonti, secondo le quali i sondaggi servono per raccogliere informazioni da eventualmente presentare al presidente. 






in evidenza
Roma, ecco dove vive Nunzia De Girolamo. L'appartamento a Prati è strepitoso

Il nido d'amore con Boccia (Capogruppo Pd al Senato)

Roma, ecco dove vive Nunzia De Girolamo. L'appartamento a Prati è strepitoso


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
EICMA celebra 110 anni: pronta l'edizione 2024

EICMA celebra 110 anni: pronta l'edizione 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.