A- A+
Esteri

Non ci sono complici, ha agito da solo Aaron Alexis, l'uomo che ieri ha compiuto una strage dopo essersi introdotto al Navy Yard di Washington. Lo ha detto Cathy Lanier, il capo della polizia: "Abbiamo un'unica persona responsabile per la perdita di vite". Il bilancio finale è di tredici vittime e otto feriti. Tra i morti c'è Alexis, uccido dai cecchini della polizia.

Il sindaco di Washington, Vincent Gray, in una conferenza stampa durante la notte, ha detto che le vittime del massacro avevano tra i 46 e i 73 anni, mentre degli otto ricoverati solo tre sono stati feriti da colpi di arma da fuoco. Il responsabile del massacro è un 34enne reduce della Marina al quale, anche se non è chiaro se abbia servito in scenari di guerra, era stato diagnosticato il "post-traumatic stress disorder". L'uomo, ha confermato la Marina, lavorava alla Navy Yard, il quartiere generale della Marina militare, con un contratto a tempo determinato come consulente nel settore tecnologico. Ma secondo alcune fonti aveva recentemente perso il posto, fatto che forse avrebbe scatenato la sua follia omicida.

Alexis aveva tra l'altro alle spalle una serie di incidenti legati all'uso di armi che comunque non ne avevano compromesso il lavoro alle dipendenze dello Stato. Nel 2004 era stato arrestato dalla polizia di Seattle per aver sparato alle gomme di un camion di una ditta di costruzioni parcheggiato vicino casa sua. Allora l'uomo disse alla polizia di aver avuto un black-out mentale a causa della rabbia e di essere rimasto sconvolto per i fatti dell'11 settembre. Secondo la testimonianza del padre, Alexis aveva anche partecipato alle squadre di soccorso dopo gli attentati. L'uomo non fu mai incriminato per la vicenda di Seattle.

Alexis, che era buddista, aveva servito in Marina dal 2007 al 2011. Fino al trasferimento quattro mesi fa a Washington, aveva vissuto quasi sempre a Fort Worth, in Texas, dove 3 anni fa fu coinvolto in un'altra sparatoria. L'uomo aprì il fuoco contro l'appartamento del suo vicino, ma non fu incriminato dopo che disse alla polizia che il colpo era partito accidentalmente mentre puliva l'arma.
 

Tags:
usastragereduce
in evidenza
Carolina, la musa del calcio Regina della serie B in tv

Stramare, nuova Diletta

Carolina, la musa del calcio
Regina della serie B in tv

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar

Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.