A- A+
Esteri
maduro 500

Sette persone sono rimaste uccise nelle violenze posta elettorali in Venezuela, dove il candidato dell'opposizione Enrique Capriles non ha accettato la vittoria di misura di Nicolas Maduro. Lo ha riferito l'agenzia di stato Avn. Due persone sono morte nello stato di Miranda, che comprende anche parte della capitale Caracas, una nello stato di Tachira, al confine con la Colombia, e la quarta nello stato occidentale di Zulia.

L'opposizione venezuelana ha risposto in forze all'appello del suo leader, Henrique Capriles, uscito sconfitto per un soffio dal voto di domenica per le presidenziali: con un rumoroso 'cacerolazo' -la forma di protesta con pentole, coperchi e mestoli, diffuso nel mondo latino-amEricano- ha manifestato la sua contrarieta' alla proclamazione del candidato 'chavista', Nicolas Maduro, come vincitore delle elezioni e chiesto che si contino nuovamente le schede. Il Consiglio Elettorale Nazionale ha rifiutato di avviare un riconteggio dei voti e la polizia ha sparato gas lacrimogeni e proiettili di gomma per disperdere un gruppo di sostenitori dell'opposizione che protestavano in un ricco quartiere di Caracas. In realta' entrambe le parti hanno chiesto ai loro sostenitori di scendere in strada, il che conferma il timore di disordini politici nel Paese.

Proprio come aveva chiesto Capriles, l'opposizione ha risposto con un 'cacerolazo e anche con il rumoroso risuonare dei clacson delle auto in strada, mentre lo 'chavismo' e l'opposizione incrociavano le accuse sul risultato elettorale. Nel pomeriggio locale, la notte in Italia, ci sono stati anche incidenti in varie localita' del Paese e la denuncia di incendi di sedi dello 'chavismo', minacce a figure del partito al governo e atti di violenze che, secondo Maduro, hanno causato anche diverse feriti. In vari momenti sono state anche bloccate strade in diverse zone del Paese.

Tags:
venezuela
in evidenza
"Miss Wimbledon" Rybakina vs la tigre Aryna Sabalenka: è un Australian trhilling!

Camila Giorgi, minigonna vertiginosa... Che foto!

"Miss Wimbledon" Rybakina vs la tigre Aryna Sabalenka: è un Australian trhilling!


in vetrina
Eni: presentati i risultati del Navigatore ESG di Open-es

Eni: presentati i risultati del Navigatore ESG di Open-es


motori
Nissan, inaugurato il nuovo magazzino ricambi in Italia

Nissan, inaugurato il nuovo magazzino ricambi in Italia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.