A- A+
Esteri
Yemen di nuovo nel caos, rapita una donna francese

Una cittadina francese è stata sequestrata con la sua guardia del corpo martedì mattina a Sanaa, capitale dello Yemen, ormai sull’orlo della guerra civile. La notizia, anticipata dalla televisione Al Arabiya, e poi comunicata all’agenzia di stampa Reuters dai servizi segreti locali, è stata ammessa qualche ora dopo anche dal Ministero degli Esteri francese: "Confermiamo purtroppo il rapimento di un’espatriata francese che lavorava per la Banca Mondiale" si legge nel succinto comunicato diffuso dal Quai d’Orsay, la cui unità di crisi ha già informato la famiglia e cominciato a cercare un contatto per intavolare le trattative per il rilascio degli ostaggi. "Tutti i nostri servizi sono mobilitati per localizzare la nostra compatriota e ottenerne al più presto la liberalizzazione" ha assicurato il portavoce da Parigi. I cui interessi a Sanaa sono attualmente rappresentati dall’ambasciata del Marocco.

Tags:
yemenrapimento
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Peugeot rinnova la gamma 508

Peugeot rinnova la gamma 508


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.