A- A+
Food
"Cibi Tempestosi" le nuove abitudini alimentari con ironia

Secondo un sondaggio Eurispes contenuto nel Rapporto Italia 2016, il 7,1% degli italiani si dichiara vegetariano e il loro numero è in lieve aumento. La quota dei vegani, pur essendo una minoranza della popolazione, nel 2016 raggiunge l'1%. 

Sommando le due pratiche alimentari (la dieta vegetariana e quella vegana), l'8% circa degli italiani dice no alle proteine animali. Dal 2010 i consumi di carne diminuiscono costantemente del 5% l’anno, mentre si assiste ad un incremento esponenziale dei prodotti classici dei “menu vegetariani”, come ad esempio l’aumento del 17% nel 2015 della vendita di latte di soia, riso o mandorla e la crescita a doppia cifra di zuppe di verdura pronte (38%).
Le ragioni hanno a che fare con la salute e il benessere (46,7%) e la sensibilità nei confronti degli animali (30%), la tutela ambientale (1%). 
Alla luce di questi dati l’Italia risulta, insieme alla Germania, uno dei Paesi più vegetariani della UE.
 
Esiste inoltre una patologia ossessivo-compulsiva, chiamata Ortoressia. In base a recenti dati diffusi dal Ministero della Salute, sarebbero oltre 3 milioni gli italiani con disturbi alimentari e di questi circa il 15%
soffrirebbe di questo disturbo, con una netta prevalenza degli uomini (11,3%) rispetto alle donne (3,9%). Un’indagine promossa da Nutrimente, associazione per la prevenzione, la cura e la conoscenza dei disturbi del comportamento alimentare, condotta su circa 1200 italiani tra uomini e donne di età compresa tra i 18 e i 65 anni e realizzata con metodologia WOA (Web Opinion Analysis) attraverso un monitoraggio online sui principali social network, blog, forum e community dedicate, ha voluto indagare il rapporto degli italiani con il cibo.  L’ortoressico sviluppa una vera e propria fobia per i cibi considerati pericolosi: questa ossessione porta ad una dieta molto restrittiva e all’isolamento sociale. È come se il cibo “sano” diventasse una missione morale e tutte le altre sfere di vita passassero in secondo piano.  Le «fissazioni» più comuni che contraddistinguono l’italiano-medio a rischio ortoressia sono: pianificazione dei pasti, tempo trascorso al supermercato, pensiero ossessivo del cibo. Le città italiane dove questa patologia rischia di diffondersi a macchia d’olio sono queste: al primo posto si colloca Milano (33%), poi Roma (27%) e al terzo posto Torino (21%).  

È  proprio da  una  riflessione  intorno  agli  stili  alimentari  attuali che  muove  le  sue  mosse  la  campagna #Cibitempestosi: un nuovo e attuale progetto digital ideato da Armando Testa e Testa Digital Hub per Ponti, la storica marca italiana leader dell’aceto.

Ponti è una famiglia che da 150 anni fa e 5 generazioni del gusto la sua missione, unendo  la  grande  tradizione  italiana  del  buon  cibo  con  la  ricerca  di  gusti  innovativi,  talvolta ispirata anche a culture lontane. Anticipare le tendenze, interpretare le preferenze e innovare nel settore per proporsi sul mercato in una maniera sempre attuale, nuova e con prodotti di grande qualità. Questa volta l'azienda di Ghemme ha voluto puntare la sua campagna digital su un tema di attualità molto sentito e in costante crescita: a tavola  le  scelte  alimentari rischiano di allontanare  le  persone contrapponendole a tal punto da rendere complicato un dialogo e uno scambio di vedute. E se provassimo a “fare il sapore e non la guerra”? È questo l’invito di Ponti, che si propone come l’ingrediente  adatto  per  mettere  tutti  d’accordo.   
Ponti  vuole  ribadirlo,  con  il  tocco  delicato  e  ironico  che  contraddistingue  la  sua comunicazione. Tina Fioren, Al Dente, Bro' sono solo alcuni "ambasciatori" delle varie filosofie alimentari (ognuno di loro incarna  una specifica tendenza alimentare)  che  prendono  vita  nei  fumetti  realizzati  da  Inkymind che personificano alcune delle principlai filofie alimentari dle momento
 

#Cibitempestosi è una grande operazione digital che per 5 mesi vuole portare sulla tavola sorrisi, ricette e una sana cultura alimentare, promuovendo la riflessione su questo tema.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
ponti sottoacetiaceto pontiabitudini alimentari
in evidenza
Juventus, è fatta per Vlahovic Alla Fiorentina 75 mln. E Morata...

Calciomercato

Juventus, è fatta per Vlahovic
Alla Fiorentina 75 mln. E Morata...

i più visti
in vetrina
Bargiggia vs Criscitiello: "Un mix imbarazzante, Er Faina e cosce"

Bargiggia vs Criscitiello: "Un mix imbarazzante, Er Faina e cosce"


casa, immobiliare
motori
Mini classica si converte all'elettrico

Mini classica si converte all'elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.