A- A+
Food
Tartuflanghe, ecco le new-entry dopo il restyling dell'intera linea gourmet

Essenzialità e modernità. Si ispira a questi due concetti la novità di prodotto di Tartuflanghe, l’azienda piemontese a conduzione familiare che da oltre 35 anni commercializza tartufo fresco e produce specialità di alta gastronomia a base di tartufo. In quel di Piobesi d’Alba (Cn) si conosce ben poco il concetto di “rimanere con le mani in mano”: dopo il cambio d’abito dell’intera linea “gourmet”, presentato a maggio 2019 in occasione della fiera Tuttofood, l’attenzione dell’azienda si è focalizzata sulle novità di prodotto. In primis, compaiono ben undici prodotti nel catalogo di quest’anno certificati vegan/vegetarian e 29 quelli gluten-free. Le new-entry riguardano invece le Julienne di tartufo (olio di oliva, tartufo estivo, olive taggiasche, colatura di alici, sedano rapa e foglie di cappero), un prodotto dai mille usi, ideale come aperitivo su crostini o come condimento per piatti caldi e freddi; Dalbosco (tartufo bianco liofilizzato, semi di oliva in polvere e farina di riso), un condimento universale da usare in finitura per pasta, pizza, insalate, uova, patate, pesce o carne; Burrolio (olio extravergine di oliva biologico, burro di cacao biologico, tartufo bianco - Tuber magnatum Pico - biologico), un burro vegetale con tartufo bianco, preparato con olio extravergine di oliva, burro di cacao e Tartufo Bianco; infine, Aceto balsamico di Modena Igp con tartufo, un condimento ideale per condire carne cruda, uova, filetti di carne, formaggi e insalate.
 

Il cambio d’abito                                                                                                                                                                              La nuova grafica della linea "gourmet" si basa su essenzialità e modernità la nuova grafica della linea “gourmet”. Una vera e propria rivoluzione. Il logo dei nuovi pack è realizzato con lamina oro e verde, per sottolineare il prestigio dei prodotti, e l’albero, elemento essenziale per la nascita di un tartufo, diventa protagonista. L’albero vuole rappresentare un richiamo esplicito alla natura e, in modo indiretto, andare a rimarcare l’impegno che l’azienda rivolge quotidianamente nella sostenibilità ambientale e nell’utilizzo di fonti energetiche 100% rinnovabili. Il cambio di look ha interessato circa sessanta referenze e permette di valorizzare ulteriormente la linea dei prodotti a base di tartufo bianco (come, ad esempio, la maionese, la senape, il miele e il sale) attraverso l’utilizzo della lamina oro anche sull’elemento grafico dell’albero.

 

Commenti
    Tags:
    piemontelanghecuneotartufo
    in evidenza
    Vanessa Minotti, i dietro le quinte della regina dei Mondiali

    La Diletta di Qatar 2022. Le foto

    Vanessa Minotti, i dietro le quinte della regina dei Mondiali

    
    in vetrina
    Eni, a Milano la flotta Enjoy diventa anche elettrica

    Eni, a Milano la flotta Enjoy diventa anche elettrica


    motori
    Nuova Peugeot 408, fascino unico e inaspettato

    Nuova Peugeot 408, fascino unico e inaspettato

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.