A- A+
Food
Via al fermo pesca per Ionio e Tirreno. Coldiretti insorge contro la norma
Fermo pesca Ionio e Tirreno

Stop alla pesca nel Mar Ionio e Tirreno a partire dal 4 settembre

Stop al pesce fresco in tavola con l’avvio del fermo pesca per le flotte del Mar Ionio e Tirreno, che interesserà la costa italiana nel tratto che va da Brindisi fino a Reggio Calabria. A comunicarlo Coldiretti Impresapesca, che ha spiegato come il blocco sarà in vigore dal 4 settembre al 4 ottobre, mentre per l’Adriatico – dove era già attiva la misura – le attività riprenderanno parzialmente a partire dal 9 settembre.

A quanti fossero preoccupati per la disponibilità di pesce da servire in tavola, resta una magra consolazione, come aggiunge Coldiretti: "Come lo scorso anno in aggiunta ai periodi di fermo fissati i pescherecci dovranno effettuare ulteriori giorni di fermo a seconda della zona di pesca e del tipo di risorsa pescata. Nonostante l’interruzione dell’attività sulle tavole delle regioni interessate – precisa Coldiretti Impresapesca – sarà comunque possibile trovare prodotto italiano, dal pesce azzurro come le alici e le sarde, al pesce spada, ed inoltre a spigole, orate, sogliole, cannocchie, vongole cozze provenienti dalle barche della piccola pesca, dalle draghe e dall’acquacoltura. Il consiglio è dunque quello di verificare bene le informazioni in etichetta sui banchi di pescherie e supermercati, ma per assicurare reale trasparenza occorrerebbe arrivare all’etichettatura obbligatoria dell’origine anche al ristorante".

Leggi anche: Lollobrigida, PPI: "I poveri spesso non mangiano proprio, neppure granchi blu"

Fermo pesca, l’attacco di Coldiretti: “Non serve ridurre i tempi, ma valutare la sostenibilità economica per le imprese e quella sociale per i territori coinvolti”

Iscriviti alla newsletter
Tags:
adriaticocoldiretti impresapescafermo pescaioniotirreno




in evidenza
Affari in rete

Politica

Affari in rete


in vetrina
Nutella, il gelato è stato già richiamato: c'è un problema con gli allergeni

Nutella, il gelato è stato già richiamato: c'è un problema con gli allergeni


motori
Alpine apre il primo atelier Alpine a Barcellona

Alpine apre il primo atelier Alpine a Barcellona

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.