A- A+
Green
capodanno cinese (13)

Anche la tradizionalissima Cina rischia di dover abbandonare uno dei suoi simboli: le bacchette. I bastoncini usati per mangiare sono quasi sempre in legno e sempre più spesso usa e getta. Un'abitudine che spinge le imprese cinesi a produrre 80 miliardi di coppie di bacchette in legno l'anno.

Una mole tale da accelerare la deforestazione. L'allarme è stato lanciato da alcuni parlamentari, che hanno chiesto alla popolazione di abbandonare la tradizione: "Abbiamo bisogno di cambiare le nostre abitudini e incoraggiare le persone a usare le posate".

Le bacchette prodotte ogni anno dal solo gigante asiatico equivalgono a tagliare 20 milioni di alberi di età superiore ai vent'anni. La Cina ha già introdotto un correttivo. Da maggiore importatote modiale di legno, ha imposto un balzello del 5% sulle bacchette usa e getta.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bacchettecinadeforestazione
in evidenza
"Un film che rimarrà nella storia" Ennio , intervista al produttore

Esclusiva/ Parla Gianni Russo

"Un film che rimarrà nella storia"
Ennio, intervista al produttore

i più visti
in vetrina
Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"

Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"


casa, immobiliare
motori
Mercedes e Luminar insieme per accelerare sulla guida autonoma

Mercedes e Luminar insieme per accelerare sulla guida autonoma


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.